MLOL, la rete bibliotecaria della Puglia punta sul digitale

No comments

Il Polo bibliotecario regionale di Brindisi, Foggia e Lecce, da domani, è online tramite la piattaforma MLOL: tutti gli iscritti alle biblioteche regionali delle città pugliesi potranno accedere ad oltre 7.000 le risorse disponibili fra quotidiani e periodici di oltre 90 Paesi in più di 40 lingue diverse.

Tramite l’apposito portale delle Biblioteche di Puglia, è possibile gestire il prestito digitale: tutte le risorse sono suddivise per argomenti in modo da facilitare la consultazione in modo funzionale agli interessi del lettore.

I contenuti spaziano dalle arti all’economia passando per la finanza e i libri per bambini: ogni argomento ha una biblioteca ricca di testi opportunamente ordinati e ricercabili.

Chi fosse interessato può accedere al portale MLOL dedicato con le credenziali di accesso della propria Bibliocard, la tessera della Biblioteca: chi invece ne fosse sprovvisto può farne richiesta anche online.

L’edicola digitale può essere inoltre consultata in mobilità tramite l’App PressReader.

Smart NationMLOL, la rete bibliotecaria della Puglia punta sul digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Firenze sperimenta la sensoristica intelligente sulla tramvia

No comments

Il Comune di Firenze diventa un laboratorio a cielo aperto per la tecnologia della localizzazione in tempo reale e della guida autonoma e, grazie alla collaborazione con Thales e Gest, avvia la sperimentazione del primo prototipo di tramvia dotato di sensori di localizzazione su una delle tre linee tranviarie della città.

L’esperimento, nello specifico, riguarda l’implementazione di un sistema di sensori applicati direttamente sul mezzo in grado di rilevare gli ostacoli lungo il percorso che dovessero frapporsi alla marcia e, nel contempo, di monitorare l’efficienza del sistema di trasporto a cui sono applicati per abbattere i costi e i tempi di manutenzione.

Elastic, questo il nome in codice del progetto che rivoluziona il trasporto su tramvia, è sostenuto dai fondi del piano Horizon 2020 ed è prototipato lungo la linea 1 della tramvia, nel tratto tra Firenze e Scandicci.

Grazie all’avanzatissimo sistema di localizzazione del tram si ottiene una precisione di posizionamento con un’accuratezza inferiore al metro: ciò contribuisce alla maggiore sicurezza del mezzo ma anche, in combinata con degli speciali laser scanner, di effettuare la manutenzione predittiva delle linee monitorando costantemente lo stato di usura dei binari.

Maggiori dettagli sul sito del Comune di Firenze.

Smart NationIl Comune di Firenze sperimenta la sensoristica intelligente sulla tramvia
Vai all'articolo

TIM e Open Fiber disponibili all’unificazione della rete in fibra ottica

No comments

TIM e Open Fiber, insieme a KKR, Macquarie e a Cassa Depositi e Prestiti, hanno firmato un importante protocollo di intesa non vincolante, ossia un Memorandum of Understanding, finalizzato al percorso di integrazione tra le rispettive reti in fibra ottica.

Si tratta di un processo che punta alla creazione di un unico operatore delle reti di telecomunicazioni, non verticalmente integrato, controllato da Cassa Depositi e Prestiti con la partecipazione dei due fondi di investimento allo scopo di accelerare la diffusione della fibra ottica e delle infrastrutture VHCN in Italia.

L’obiettivo, inutile a dirsi, è un miglioramento dell’accesso ai servizi di connettività per il sistema Paese, sia per la popolazione che per gli Enti pubblici e le imprese.

L’operazione, da svilupparsi tramite un assetto societario da definire, prevede la separazione delle attività infrastrutturali di rete fissa di TIM da quelle commerciali per poi effettuare l’unificazione della parte di rete con quella a disposizione di Open Fiber.

La sottoscrizione del protocollo prevede una tempistica di 5 mesi, con scadenza al 31 ottobre 2022, per finalizzare lo schema dell’operazione che giungerà poi alla firma dei rispettivi organi deliberanti aziendali.

Si tratta di un importantissimo passo verso la riduzione del digital divide del Paese e, come tale, vedrà la massima attenzione da parte del Governo che gioca un ruolo dirimente nell’iniziativa.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationTIM e Open Fiber disponibili all’unificazione della rete in fibra ottica
Vai all'articolo

A Brindisi ENAV inaugura la prima torre di controllo interamente digitale

No comments

La torre di controllo dell’aeroporto di Brindisi, che fa capo all’ENAV ossia l’Ente Nazionale Assistenza al Volo, conosce una rivoluzione digitale: da domani infatti tutte le operazioni saranno completamente digitalizzate e potranno svolgersi da remoto.

I controllori di volo non effettueranno più il loro lavoro osservando le piste dall’alto della torre ma potranno essere dislocati in qualsiasi posizione remotizzata, anche lontano dall’aeroporto, perché dotati di appositi schermi tramite cui effettuare le stesse operazioni che svolgono ordinariamente stando all’interno della torre con il beneficio di un maggiore flusso informativo che viene appositamente semplificato e reso disponibile a monitor.

Con questa innovazione Brindisi è il primo scalo italiano a dotarsi della tecnologia adatta alla gestione remotizzata dei servizi di assistenza di volo senza pregiudicare la sicurezza e la capacità di controllo dello spazio aereo.

L’aeroporto di Brindisi gestirà 13 scali in un hub di torri di controllo remote tra cui Grottaglie, Foggia, Salerno, Lamezia Terme.

Il prossimo aeroporto che conoscerà la tecnologia implementata a Brindisi sarà l’aeroporto di Padova nel 2026.

Maggiori informazioni sul sito di ENAV.

Smart NationA Brindisi ENAV inaugura la prima torre di controllo interamente digitale
Vai all'articolo

La Casa delle Tecnologie Emergenti di Roma è operativa

No comments

A Roma è stata inaugurata la Casa delle Tecnologie Emergenti, uno spazio dove sviluppare e testare le soluzioni più innovative a servizio di cittadini e imprese.

Realizzata all’interno della Stazione Tiburtina grazie ad un co-investimento Mise-Roma Capitale da 6 milioni di euro, la Casa delle Tecnologie Emergenti di Roma è un living lab destinato a creare nuovi modelli di innovazione al servizio dei cittadini grazie alla contaminazione con le opportunità e le tecnologie fra cui spiccano sicuramente il 5G e le reti di nuova generazione.

La Casa delle Tecnologie Emergenti è inoltre un tassello fondamentale per supportare una visione strategica in chiave smart city, nella quale l’innovazione e le tecnologie siano i fattori trainanti di uno sviluppo economico sostenibile della città tramite i risultati che emergono dallo spazio polifunzionale appena costituito.

La Casa delle Tecnologie Emergenti di Roma ha una superficie di oltre 800 mq che contengono diverse tipologie di attività: dallo sviluppo d’impresa ad eventi di formazione con anche uno spazio di co-working.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa del Comune di Roma.

Smart NationLa Casa delle Tecnologie Emergenti di Roma è operativa
Vai all'articolo

Nonni Digital, al via il progetto di inclusione digitale del Comune di Bari

No comments

Al via Nonni Digital, l’iniziativa del Comune di Bari dedicata all’inclusione digitale e alla sicurezza online per i cittadini con particolare riferimento agli over 65.

Il progetto, finanziato dall’assessorato al Welfare del Comune di Bari e gestito dalla APS Prospettivamente, apre le porte a 200 persone anziane nei vari quartieri della città che vengono assistiti durante un corso di formazione della durata di 50 ore durante le quali potranno imparare ad utilizzare efficacemente gli strumenti digitali e i dispositivi elettronici come smartphone, tablet o pc.

I partecipanti possono quindi prendere dimestichezza con la navigazione in rete, con l’uso della posta elettronica, con l’utilizzo dei servizi pubblici digitali ma anche con gli acquisti online e i vari social network.

Inoltre il progetto include anche l’attivazione di uno speciale sportello che da remoto si occupa di assistere gli anziani per tutto ciò che riguarda truffe o attività illegali online in sinergia con la campagna di sensibilizzazione anti-truffa avviata dall’assessorato al Welfare e dalla Polizia locale.

La scelta del Comune di Bari di puntare sull’alfabetizzazione digitale rivolta al mondo della terza età fa parte delle politiche assistenziali di supporto all’invecchiamento attivo per superare le difficoltà legate all’uso delle tecnologie digitali aprendo nuove opportunità ed esplorando nuovi confini.

Le attività di Nonni Digital saranno realizzate in diversi quartieri della città.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Bari.

Smart NationNonni Digital, al via il progetto di inclusione digitale del Comune di Bari
Vai all'articolo

Il Comune di Fidenza sceglie il timbro digitale per erogare i propri servizi online

No comments

Il Comune di Fidenza potenzia i servizi digitali con l’obiettivo di offrire alla popolazione residente un ampio spettro di opportunità legate all’ottenimento di certificati e alla conclusione di pratiche interamente online.

A tale proposito l’Amministrazione ha implementato la tecnologia del timbro digitale per offrire ai cittadini la possibilità di ottenere certificati di Anagrafe e Stato civile: grazie a questa forma di innovazione chiunque può effettuare l’autocertificazione delle proprie informazioni ma anche fruire del portale dedicato ai servizi demografici grazie a cui, tramite il completamento di appositi moduli web, ottenere appuntamenti presso il Comune di Fidenza, avviare pratiche di cambio residenza ma anche promuovere richieste di certificati anagrafici.

Autenticandosi tramite identità digitale, come per esempio SPID, è possibile accedere alla sezione dei servizi online del Comune di Fidenza e ottenere direttamente una serie di certificati senza doversi recare presso gli sportelli comunali fisici.

Fra i certificati ottenibili vi sono quelli anagrafici di nascita, morte e matrimonio ma anche residenza e stato famiglia per un totale di 20 documenti rilasciabili senza spostarsi da casa.

La nuova opportunità si affianca alla piattaforma ANPR del Ministero dell’Interno.

Per accompagnare i cittadini a comprendere l’innovazione verrà reso adeguato supporto tramite gli uffici del Punto Amico di Fidenza raggiungibili tramite mail all’indirizzo residenze@comune.fidenza.pr.it oppure telefonando al numero 0524517310.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Fidenza.

Smart NationIl Comune di Fidenza sceglie il timbro digitale per erogare i propri servizi online
Vai all'articolo

Nonni digitali, il Comune di Arezzo punta sull’alfabetizzazione digitale

No comments

Il Comune di Arezzo punta sull’alfabetizzazione digitale e per questo ha lanciato il progetto Nonni digitali: si tratta di un’iniziativa che propone tre postazioni abilitate al rilascio delle credenziali SPID in ogni centro di aggregazione anziani aderente all’iniziativa.

Dopo una sperimentazione con un incontro pilota a Tortaia, il progetto è entrato nel vivo grazie alla collaborazione dei centri di aggregazione: attraverso un calendario di appuntamenti accessibili previa prenotazione, ciascun centro di aggregazione aderente all’iniziativa raccoglie un numero di utenti, fino ad un massimo di 20, per poi segnalarlo al Comune di Arezzo che invierà operatori opportunamente preparati.

Ogni operatore coinvolto fornirà informazione sull’uso dell’identità digitale, SPID o CIE, oltre che sui servizi online del Comune di Arezzo e su altri strumenti digitali utili come l’app IO.

Durante gli appuntamenti i cittadini resistenti alla tecnologia avranno quindi modo per familiarizzare con il sito istituzionale del Comune di Arezzo, con i relativi servizi online ma anche con l’uso di WhatsApp e di altri servizi utili per la digitalizzazione delle persone maggiormente escluse dalla tecnologia.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Arezzo.

Smart NationNonni digitali, il Comune di Arezzo punta sull’alfabetizzazione digitale
Vai all'articolo

Torino Digital Days, al via la terza edizione

No comments

Dopo lo stop dell’anno scorso a causa della pandemia tornano i Torino Digital Days, la manifestazione che dal 24 al 29 maggio 2022 animerà Torino con una serie di seminari, conferenze, workshop e incontri in cui esplorare le opportunità e le applicazioni del digitale nei vari ambiti e settori che spaziano dal mondo della moda, alla finanza passando per il food & drink e l’automotive.

Giunti alla loro terza edizione assoluta, i Torino Digital Days puntano a bissare i successi delle edizioni 2019 e 2020 che hanno registrato un totale di 5mila partecipanti in presenza e oltre 300mila collegati online: l’edizione 2022 è concentrata sul tema dei virtuosismi digitali, ossia le nuove abitudini innescate o accelerate dalla pandemia che hanno notevolmente rivoluzione la mobilità e le modalità di interazione sociale.

Tra i temi più gettonati vi è sicuramente il metaverso ma anche l’uso dell’intelligenza artificiale e della blockchain nello sviluppo dei principali settori trainanti l’economia del nostro Paese.

La manifestazione, realizzata e promossa dall’Associazione Digital Days e da tre importanti realtà del mondo della comunicazione e del digital, ha il supporto economico della Regione Piemonte e di svariati sponsor.

Tutti gli eventi di cui si compone l’iniziativa si terranno in luoghi simbolo dell’innovazione torinese quali per esempio Combo, Talent Garden Fondazione Agnelli, Toolbox, Centro Paideia e Mercato Centrale Torino.

Informazioni sul programma direttamente sul sito della manifestazione.

Smart NationTorino Digital Days, al via la terza edizione
Vai all'articolo

GN1, a Genova nasce l’hub digitale di attracco per cavi sottomarini in fibra ottica

No comments

Genova è divenuta a tutti gli effetti uno dei porti digitali d’Europa per quello che riguarda l’interconnessione di cavi sottomarini: oggi è stato infatti inaugurato l’hub digitale che prevede il collegamento dei cavi sottomarini di Equinix in collaborazione con Vodafone.

GN1, questo il nome dell’infrastruttura digitale, è il punto di interconnessione strategico per il sistema 2Africa che consiste nel collegamento sottomarino più lungo mai realizzato per connettere Africa, Europa e Asia.

Il collegamento in fibra ottica collega 46 Paesi al mondo al data center flagship di Equinix a Milano, denominato MI5, con un traffico stimato di circa 1.200 Terabyte.

La scelta di Genova come punto di interconnessione per il Sud Europa permette di avviare nuovi investimenti sulla città e un’opportunità occupazionale senza precedenti nel settore.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa del Comune di Genova.

Smart NationGN1, a Genova nasce l’hub digitale di attracco per cavi sottomarini in fibra ottica
Vai all'articolo