Backstage, online la piattaforma digitale del Teatro Stabile del Veneto

No comments

Il Teatro Stabile del Veneto lancia la propria piattaforma digitale per garantire, da remoto agli utenti, una serie di grandi spettacoli teatrali e di intrattenimento sempre a disposizione on-demand per tutti.

Dopo aver ottenuto un grande successo con la propria proposta denominata Una stagione sul sofà che doveva rispondere digitalmente alla domanda teatrale degli utenti durante i mesi di chiusura delle sale, il Teatro Stabile ha deciso di incrementare la propria presenza online con una proposta ad hoc veicolata tramite l’innovativa piattaforma digitale Backstage che raccoglie contenuti teatrali appositamente realizzati per il web.

Gratuita per gli utenti previa registrazione, la nuova piattaforma intende offrire al pubblico non solo l’esperienza dei contenuti ma anche la possibilità di interagire esprimendo il proprio gradimento con like, commenti e creando playlist personalizzate.

Le produzioni pubblicate sono originali e create appositamente per il web: all’iniziale pacchetto che include i video di maggior successo di Una stagione sul sofà, come i racconti sull’Iliade e l’Odissea di Omero, si aggiungeranno gradualmente contenuti sempre nuovi.

Maggiori informazioni nel comunicato del Teatro Stabile del Veneto.

Smart NationBackstage, online la piattaforma digitale del Teatro Stabile del Veneto
Vai all'articolo

TIM e Confagricoltura lanciano l’Agritech Innovation Hub

No comments

TIM e Confagricoltura hanno sottoscritto un importante accordo per sviluppare il settore della tecnologia applicata all’agricoltura, la smart agriculture, tramite l’avvio del progetto Agritech Innovation Hub.

Si tratta di un’iniziativa che punta a sostenere gli imprenditori agricoli nella ripresa dalla crisi dovuta alla pandemia da COVID-19 tramite soluzioni e tecnologie innovative da implementare nel mondo agricolo.

Il progetto si basa sulla costituzione di una Fondazione che piloti la filiera agricola e le realtà attive nel settore della consulenza tecnologica e della produzione industriale affinché vengano individuati prodotti innovativi economicamente accessibili e ad alta scalabilità da proporre alla rete di imprenditori agricoli.

Si pensi alle applicazioni IoT dedicate al mondo dell’agricoltura come i sensori da campo per il rilievo dei parametri vitali per le colture o le macchine connesse in grado di lavorare la terra in autonomia o ancora droni e telecamere multispettrali per acquisire informazioni e comprendere lo stato di salute delle piantagioni.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di TIM.

Smart NationTIM e Confagricoltura lanciano l’Agritech Innovation Hub
Vai all'articolo

A Schio arriva la fibra ottica di Open Fiber

No comments

Sono in corso i lavori di cablaggio del Comune di Schio tramite la posa della nuova infrastruttura in fibra ottica che punta a collegare 14mila unità immobiliari alla rete di Open Fiber.

Grazie ad un investimento di circa 5 milioni di euro, cittadini e imprese ma anche gli Enti della PA potranno beneficiare della rete veloce in modalità FTTH (Fiber To The Home) e sfruttare i servizi digitali che necessitano di larghezze di banda importanti come lo streaming, la didattica a distanza, lo smart working ma anche i servizi evoluti tipici di una smart city.

La nuova rete avrà una lunghezza complessiva di circa 180 chilometri ed è in completamento per fasi progressive, la prima delle quali entro l’anno con inclusione di buona parte del centro e del quartiere di Santa Croce e SS. Trinità.

Circa l’80% dei lavori prevede il riuso di strutture esistenti fra cui cavidotti e reti sotterranee o aeree con predilezione, nel caso di nuovi scavi, di modalità innovative e a basso impatto ambientale.

Le prime attivazioni effettive con fibra commercializzata saranno operative entro fine mese.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa.

Smart NationA Schio arriva la fibra ottica di Open Fiber
Vai all'articolo

Definitivo l’iter per l’avvio dei processi di trasformazione digitale della PA

No comments

Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge di conversione del decreto Semplificazione e innovazione digitale si apre a tutti gli effetti il percorso, supportato dalla base normativa, che porterà l’Italia alla piena trasformazione digitale.

Cittadini e imprese potranno quindi fruire di uno Stato moderno, funzionale e tecnologicamente all’avanguardia grazie alla transizione verso una visione di PA smartphone-centrica.

Il 28 febbraio 2021 è la data limite entro la quale le PA locali devono avviare i propri processi di transizione al digitale che consentano alla popolazione di fruire dei servizi digitali tramite smartphone che viene considerata la piattaforma abilitante al digitale per eccellenza vista la grandissima diffusione.

Il Governo è infatti seriamente intenzionato a rispettare le milestone accelerando un processo che più volte negli anni ha subito svariate battute di arresto anche per mancanza di una solida base normativa che invece questa volta sembra poter fornire adeguate garanzie.

Alla data stabilita potranno fare eccezione i piccoli Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti per via dell’incidenza delle difficoltà legate alla pandemia da COVID-19.

Maggiori informazioni nel comunicato del MID.

Smart NationDefinitivo l’iter per l’avvio dei processi di trasformazione digitale della PA
Vai all'articolo

Il Comune di Monopoli sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica

No comments

Il Comune di Monopoli sigla la convenzione con Open Fiber per avviare il cablaggio di 18mila unità immobiliari tramite una rete di telecomunicazioni interamente in fibra ottica che verrà realizzata nei prossimi 18 mesi.

Si tratta di un traguardo importante per uno dei più attivi porti dell’Adriatico che beneficerà enormemente di un’infrastruttura all’avanguardia in grado di garantire a cittadini e imprese un accesso al web ad altissima velocità grazie alle performance assicurate dalla rete in fibra ottica in modalità FTTH (Fiber To The Home) che raggiunge la velocità di 1 Gigabit al secondo.

L’avvio dei cantieri rispetterà la sostenibilità riducendo il più possibile l’impatto degli scavi riutilizzando, ove possibile, infrastrutture esistenti: su un totale dei 91 chilometri di rete previsti, ben 62 chilometri sono costituiti da impianti interrati o aerei già presenti sul territorio urbano.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

smartnationIl Comune di Monopoli sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica
Vai all'articolo

Il Comune di Molfetta lancia i propri servizi online

No comments

Il Comune di Molfetta ha presentato oggi alla popolazione i propri servizi online che consentiranno a cittadini, imprese ed Enti del territorio di interfacciarsi con l’Amministrazione.

Si tratta di una rivoluzione digitale che coinvolge tutti gli uffici comunali ma in particolare l’anagrafe che permette di connettersi al Comune e ottenere, in tempo reale, tutti i certificati su smartphone, tablet o desktop.

I requisiti sono, ovviamente, la disponibilità di una connessione e l’identità digitale SPID: è quindi possibile interrogare digitalmente i servizi comunali e richiedere, per esempio, il cambio di domicilio o residenza.

I servizi sono attivi e raggiungibili tramite il portale istituzionale del Comune o attraverso l’app “Cittadino digitale”.

I cittadini che non hanno le credenziali SPID possono chiederle ad uno degli identity provider che possono rilasciarle: per maggiori informazioni si rimanda al sito ufficiale.

Smart NationIl Comune di Molfetta lancia i propri servizi online
Vai all'articolo

A Matera il digitale semplifica la raccolta differenziata

No comments

Il Comune di Matera, in fase di implementazione del sistema di raccolta differenziata cittadina, punta sul digitale e in particolare sull’app IOdifferenzio#sub1 disponibile a tutti i cittadini in versione iOS e Android.

L’app si basa sulla tecnologia dell’applicazione Riciclario profondamente rivista e innovata per garantire a tutti una user experience davvero semplice ed immediata: lo scopo è quello di fornire indicazioni utili agli utenti per potenziare il sistema di raccolta differenziata, ridurre la produzione dei rifiuti e veicolare tutte le informazioni necessarie per seguirla nel migliore dei modi.

I cittadini possono quindi interrogare l’applicazione per capire come riciclare i rifiuti ottenendo indicazioni su dove debbano essere smaltiti anche grazie alla verifica sulla destinazione di un imballaggio mediante lettura del barcode.

L’applicazione dispone inoltre di un calendario di raccolta e di una guida ai conferimenti che integra un dizionario dei rifiuti: è inoltre presente un sistema che consente di prenotare il ritiro di rifiuti speciali o ingombranti e ad inviare segnalazioni al gestore su eventuali disservizi.

Smart NationA Matera il digitale semplifica la raccolta differenziata
Vai all'articolo

Il Comune di Cesena lancia la formazione online dedicata ai propri servizi digitali

No comments

Il Comune di Cesena ha deciso di organizzare una sessione formativa online dedicata ai propri servizi digitali e rivolta alla cittadinanza.

Lunedì 14 settembre alle ore 11 infatti sarà possibile seguire un workshop intitolato “Le modalità di accesso ai servizi online del Comune di Cesena” aperto ai cittadini che intendono utilizzare autonomamente i servizi online.

Gli argomenti trattati, oltre ai servizi digitali comunali, riguarderanno anche l’identità digitale SPID e CIE tramite l’app CIEid.

Per partecipare è sufficiente prenotarsi sull’apposito sito: sono previsti al massimo 50 posti.

L’iniziativa si incardina nel percorso di realizzazione dello Sportello Facile Digitale del Comune ideato per promuovere l’accesso ai servizi online offerti dalle PA: come nel caso di Casa Digitale, il servizio consiste in un punto fisico e virtuale di contatto ai cittadini per garantirne un’adeguata alfabetizzazione digitale istituito presso lo Sportello Facile (Piazzetta dei cesenati del 1377, 1).

smartnationIl Comune di Cesena lancia la formazione online dedicata ai propri servizi digitali
Vai all'articolo

Google per le aziende, online il portale dedicato alle PMI italiane

No comments

Al via oggi il nuovo portale dedicato da Google alle PMI italiane: si chiama Google per le aziende ed è un sito offerto alle imprese nazionali per raccogliere strumenti e opportunità al fine di guidarle passo dopo passo nel portare su Internet la propria attività.

Le possibilità garantite dal nuovo portale di Google permettono di valorizzare ciascuna PMI grazie agli strumenti offerti dal digitale per contrastare gli effetti della crisi economica e sanitaria che richiede un rinnovamento del modo di fare business.

Del resto le ricerche degli utenti per negozi, strutture o aziende di prossimità è in costante aumento con un trend superiore al 300% nell’ultimo periodo.

Proprio per questo, il portale Google per le aziende mette a disposizione una guida personalizzata che in pochi e semplici passi permette ad un’impresa che non ha ancora una presenza online di poter diventare protagonista oltre ad opportunità più approfondite per chi è già presente sulla rete.

La nuova iniziativa si inserisce nel perimetro del piano Italia in Digitale annunciato alcuni mesi fa che prevede un investimento da 900 milioni di euro.

Smart NationGoogle per le aziende, online il portale dedicato alle PMI italiane
Vai all'articolo

Al via il bando per la rete di Poli europei di innovazione digitale

No comments

Ha inizio ufficialmente da oggi, fino al 24 settembre 2020, la procedura di preselezione nazionale per l’istituzione della rete europea di Poli europei di innovazione digitale.

L’iniziativa si muove nel contesto del Programma Europa Digitale che punta a sostenere la trasformazione digitale delle società e delle economie europee tramite la costruzione di una rete di Poli di innovazione digitale (noti come European Digital Innovation Hubs o EDIHs) che dovranno accompagnare la transizione digitale dell’industria, delle PMI e anche della PA tramite l’adozione delle tecnologie abilitanti fra cui l’intelligenza artificiale, il calcolo ad alte prestazioni e la cybersecurity.

Alla preselezione nazionale seguirà una gara ristretta gestita dalla Commissione europea, cui saranno invitati i candidati presentati dagli Stati membri, la cui posta consiste in un co-finanziamento per la copertura dei costi ammissibili anche fino al 100%.

Maggiori informazioni sul comunicato del sito del MISE.

Smart NationAl via il bando per la rete di Poli europei di innovazione digitale
Vai all'articolo