Google Maps integra le funzioni di Google Translate

No comments

Google rende sempre più integrate le proprie tecnologie: è la volta di Google Maps che si integra con il servizio Google Translate.

Big G ha infatti annunciato che è in corso di distribuzione la nuova funzionalità di traduzione che consente agli smartphone di recepire i nomi dei luoghi, e quindi degli indirizzi, nella lingua locale per poi eseguire le attività di ricerca ed elaborazione del percorso.

Con un semplice tocco sul pulsante dell’altoparlante accanto al nome o all’indirizzo del luogo, Google Maps è in grado di scandire il nome del luogo in lingua locale e, qualora l’utente avrà necessità di una conversazione più completa, il sistema può collegare l’utente direttamente al servizio Google Translate.

La tecnologia rileva automaticamente la lingua impostata nel telefono per determinare quali luoghi potrebbero richiedere un aiuto per la traduzione: se lo smartphone è impostato sull’inglese e occorre cercare un luogo di interesse in Francia, accanto al nome e all’indirizzo della località desiderata appare un’icona a forma di altoparlante che effettuerà la traduzione in tempo reale.

Il rilascio è in corso per i sistemi Android e iOS con il supporto a 50 lingue per iniziare ipotizzando di estendere il pacchetto lingue nel prossimo futuro.

Smart NationGoogle Maps integra le funzioni di Google Translate
Vai all'articolo

Twitter Topics, il nuovo modo di seguire i temi più rilevanti

No comments

Twitter innova il proprio servizio e lo fa lanciando una funzione che esalta le capacità del celebre social network di mostrare conversazioni rilevanti: dopo aver portato innovazione introducendo le microconversazioni e il modo in cui vengono catalogate, è ora di potenziare le possibilità per gli utenti di seguire facilmente le conversazioni migliori sulla base dei temi di proprio interesse.

Nella stessa maniera di come avviene per seguire gli account, l’utente potrà ricevere appositi suggerimenti per ogni argomento direttamente nella timeline e nella ricerca a seconda delle ricerche più frequenti e di quello che già viene seguito su Twitter.

Quando si decide di seguire un argomento verranno infatti mostrati i tweet più rilevanti rispetto all’interesse espresso: se prima erano le persone ad individuare il modo migliore per non perdere gli aggiornamenti su uno specifico tema, ora sarà la conversazione stessa ad apparire spontaneamente alle persone.

Smart NationTwitter Topics, il nuovo modo di seguire i temi più rilevanti
Vai all'articolo

Al via la Venice Innovation Week

No comments

Parte oggi la prima edizione della Venice Innovation Week, la settimana lagunare dedicata all’innovazione e al digitale ideata dall’Università Ca’ Foscari Venezia.

Il programma della Venice Innovation Week prevede cinque giorni, dal 12 al 16 novembre, in cui si alterneranno dibattiti, forum, workshop, conferenze ed eventi ispirati al digitale e alle nuove tecnologie con il coinvolgimento atteso di oltre 2.000 persone e più di 1.000 aziende.

L’obiettivo della Venice Innovation Week è l’approfondimento sui temi della crescita e dell’innovazione per i quali la formazione e la ricerca hanno un ruolo fondamentale in quanto stimolano il confronto.

Per questo motivo Venezia e Mestre diventeranno per una settimana punto di incontro e amplificatore di conoscenze, competenze ed esperienze nazionali e internazionali.

Si parlerà di temi come la digitalizzazione delle PMI, la blockchain o ancora l’intelligenza artificiale: il programma completo è disponibile sulla pagina internet ufficiale della manifestazione.

Smart NationAl via la Venice Innovation Week
Vai all'articolo

Marsala, al via la prima tappa dell’Operazione Risorgimento Digitale

No comments

Parte oggi da Marsala, città simbolo del Risorgimento italiano, l’Operazione Risorgimento Digitale di TIM presentata alcune settimane fa e di cui avevamo già parlato.

Si tratta della più grande iniziativa di alfabetizzazione digitale su scala nazionale mai tentata che mette in campo oltre 400 formatori per gestire un programma di formazione digitale itinerante rivolto alla popolazione di comuni medio-piccoli su tutta la Penisola.

Da oggi e fino al 15 novembre a Marsala è possibile tutti i giorni, dalle 9.30 fino alle 19, partecipare ad una serie di iniziative di educazione al digitale ma anche chiedere allo staff di TIM, come se fosse uno sportello di assistenza, chiarimenti per dubbi e domande su Internet e il digitale come per esempio informazioni sulla gestione della casella di posta, su come utilizzare i social network oppure produrre foto e video ma anche e soprattutto come usufruire dei servizi online della Pubblica Amministrazione.

Per chi ha poco tempo è inoltre disponibile un palinsesto di 10 incontri, di poco meno di un’ora ciascuno, focalizzati su Internet e le sue potenzialità.

Informazioni sulla tappa direttamente nella relativa sezione del sito.

Ricordiamo che per partecipare agli eventi formativi strutturati come lezione è necessario iscriversi tramite l’apposita procedura online.

Smart NationMarsala, al via la prima tappa dell’Operazione Risorgimento Digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Monza lancia una call per l’innovazione della cooperazione sociale

No comments

Il Comune di Monza ha lanciato una chiamata indirizzata alle startup con progetti innovativi per il settore della cooperazione sociale: si tratta della Call for Solutions organizzata nel perimetro del programma di open innovation di Silva26.

L’avviso si rivolgere a professionisti ed enti strutturati che abbiano prototipato piattaforme digitali che producano un elevato impatto sociale nell’ambito della cooperazione come per esempio il miglioramento dei servizi di welfare, dei servizi di informazione fra cooperative sociali e famiglie ma anche nell’ambito della costruzione di reti sociali per supportare attività di integrazione nel mondo del lavoro di soggetti svantaggiati.

La call, attiva sul portale F6s fino al 28 novembre, intende consolidare il rapporto tra il mondo della cooperazione sociale e quello dell’innovazione digitale.

Il programma è realizzato in collaborazione con Consorzio Comunità Brianza, Consorzio SIS, Consorzio SiR e Confcooperative Milano-Lodi-Monza Brianza.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Monza.

smartnationIl Comune di Monza lancia una call per l’innovazione della cooperazione sociale
Vai all'articolo

Liguria, continua l’espansione dei laboratori territoriali dedicati all’innovazione

No comments

All’interno dell’istituto Ferraris Pancaldo di Savona è operativo uno spazio dedicato alle nuove tecnologie accessibile a studenti e cittadini che possono cimentarsi con l’apprendimento delle opportunità offerte dalla stampa 3D, dalla realtà virtuale, dai droni e da tutte quelle innovazioni che caratterizzano gli ultimi tempi.

Si tratta del laboratorio territoriale, il quarto operativo in Regione Liguria, appartenente ai progetti digitalizzazione diffusa del sistema pubblico regionale finanziato dal POR FESR 2014 – 2020 e da Scuola Digitale Liguria, finanziato dal POR FSE 2014 – 2020 con la conduzione operativa di Liguria Digitale.

La rete dei laboratori territoriali punta a creare una dorsale di laboratori innovativi accessibili con ampia distribuzione oraria, facilità nell’accesso e adeguato presidio di personale opportunamente formato.

All’interno dei laboratori sono disponibili strumenti digitali per molteplici attività dedicate alla sperimentazione e alla realizzazione di pratiche innovative per attività didattiche e per la realizzazione della cittadinanza digitale: fra questi ovviamente tablet e pc ma anche stampanti 3D, videocamere, componenti robotici e visori tridimensionali per la realtà aumentata.

Quello di Savona è il quarto laboratorio inaugurato sul territorio, dopo l’apertura presso i Comuni di Lavagna, La Spezia e Imperia: la mappa completa è disponibile sul sito ufficiale dell’iniziativa.

I laboratori sono accessibili a cittadini e studenti anche se attualmente quelli situati negli istituti scolastici liguri potrebbero restare in parte chiusi ai non studenti in attesa che vengano comunicate le modalità di utilizzo e gli orari, senza i quali gli studenti degli altri plessi scolastici, i cittadini e le associazioni del territorio non potranno accedere ai servizi erogati.

Smart NationLiguria, continua l’espansione dei laboratori territoriali dedicati all’innovazione
Vai all'articolo

A Perugia tornano la Festa della Rete e i Macchianera Internet Awards

No comments

Connessi e sostenibili, è questo il tema all’insegna del quale Perugia trascorrerà i prossimi giorni, fino a domenica: è infatti il tempo di rivedere in città l’evento dedicato al digitale che l’anno scorso ha raggiunto un incredibile successo.

Si tratta del connubio fra la Festa della Rete e i Macchianera Internet Awards, una fra le manifestazioni più importanti del mondo della Rete nella quale si affronteranno diverse tematiche fra cui fake news, odio in rete, privacy online ma anche cambiamento climatico e ambiente.

Le giornate, alimentate da dibattiti, workshop e panel, culmineranno nella cerimonia di premiazione dei riconoscimenti assegnati direttamente dal pubblico sul sito dei Macchianera Internet Awards, alle celebrità della Rete.

Il programma completo della manifestazione è disponibile nell’apposita sezione del sito internet ufficiale.

Smart NationA Perugia tornano la Festa della Rete e i Macchianera Internet Awards
Vai all'articolo

Veneranda Biblioteca Ambrosiana, online la nuova biblioteca digitale

No comments

I manoscritti custoditi nel caveau della Sala del Tesoro della Biblioteca Ambrosiana di Milano sono online.

A partire da oggi infatti, collegandosi al sito dedicato della Biblioteca Ambrosiana, è possibile consultare i più preziosi elementi della collezione della celebre biblioteca grazie alla piattaforma nata in collaborazione tra la Veneranda Biblioteca Ambrosiana, l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e l’University of Notre Dame di South Bend nell’Indiana.

La piattaforma tecnologica raccoglie inizialmente alcune centinaia di manoscritti immediatamente consultabili: il numero è però destinato ad aumentare man mano che verranno digitalizzati.

All’interno della celebre biblioteca sono conservati codici arabi, ebraici, latini, greci, italiani, siriaci, armeni, persiani e di tutte le maggiori culture antiche del mondo che sono stati accumulati dal Cardinale Federico Borromeo più di quattrocento anni fa affinché fossero fruibili dalla comunità intera e non solo accessibili ai ricercatori e studiosi.

La biblioteca digitale è interconnessa con l’attuale OPAC, il catalogo informatizzato che garantisce il collegamento diretto tra il record bibliografico e la risorsa digitale.

Il progetto è stato insignito del riconoscimento ufficiale del MiBAC e dell’Unione Europea.

Smart NationVeneranda Biblioteca Ambrosiana, online la nuova biblioteca digitale
Vai all'articolo

A Torino parte il servizio di Apostolato Digitale

No comments

La Chiesa di Torino lancia il servizio di Apostolato Digitale per riflettere sull’interdipendenza tra vita, scienza e tecnologia con particolare interesse sulla loro interdipendenza con gli aspetti etici e morali della vita umana. 

Tramite questo servizio la Chiesa di Torino vuole incentivare il dialogo interreligioso, interdisciplinare e interculturale, creando una comunità coesa e preparata sul tema della rivoluzione digitale e tecnologica: l’Apostolato Digitale riunisce diverse realtà religiose e laiche come la CEI, la Conferenza dei Rettori, l’Università di Torino, il Politecnico di Torino e la Confederazione Islamica Italiana. 

L’iniziativa è declinata in eventi e il primo appuntamento è in programma per giovedì 7 novembre al Festival della Tecnologia del Politecnico di Torino: il titolo è “Rerum Futura” e raccoglie ventiquattro giovani appartenenti a diverse confessioni religiose per un’esperienza comunitaria di quattro giorni sul tema della rivoluzione digitale. 

Si tratta di un forte segnale, da parte della Chiesa, di rinnovamento che vede nelle opportunità tecnologiche una possibilità per la società da affrontare con la dovuta consapevolezza: del resto già recentemente la Chiesa aveva annunciato un rinnovato interesse per le nuove tecnologie con il lancio del rosario digitale

Smart NationA Torino parte il servizio di Apostolato Digitale
Vai all'articolo

Pane e Internet, al via i nuovi corsi di formazione digitale

No comments

Tutto è pronto per l’avvio della nuova stagione di corsi presso i punti Pane e Internet, il progetto di Regione Emilia-Romagna che ha già formato oltre 40mila cittadini in un arco di 10 anni.

Da questo mese al prossimo febbraio 2020 sono stati calendarizzati oltre 38 nuovi corsi di alfabetizzazione digitale a cui si aggiungono più di 60 iniziative di formazione promossi dalla Regione nelle province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Rimini.

L’accesso è gratuito e libero con particolare interesse per le persone a rischio di esclusione digitale come pensionati o disoccupati e migranti: lo scopo è l’inclusione digitale, ovvero l’aiuto ad accedere a informazioni e servizi online come l’identità digitale (SPID) o il Fascicolo Sanitario Elettronico diffondendo al tempo stesso le funzionalità dei punti Pane e Internet presenti sul territorio.

In particolare l’iniziativa prevede 26 corsi di alfabetizzazione digitale di primo livello per le persone con scarsa o nessuna dimestichezza nell’uso di strumenti informatici e navigazione in rete con Pc o smartphone oltre a 12 corsi di secondo livello per coloro che vogliono approfondire l’uso dei social network, dei motori di ricerca e di altre applicazioni.

Per verificare il calendario degli appuntamenti e l’evoluzione dell’iniziativa è disponibile il sito ufficiale e il numero verde gratuito 800 590595.

I punti Pane e Internet attivi sul territorio dell’Emilia-Romagna sono 22, gestiti dagli enti locali con il supporto della Regione e la collaborazione di scuole, biblioteche, enti di formazione, associazioni di volontariato: solo nel 2019 ne sono stati aperti 12.

Per maggiori informazioni basta leggere il comunicato di Regione Emilia-Romagna.

Smart NationPane e Internet, al via i nuovi corsi di formazione digitale
Vai all'articolo