ACI lancia il fascicolo digitale del veicolo

No comments

L’Automobile Club d’Italia (ACI) ha annunciato un importante novità che potrebbe rivoluzionare il sistema di gestione dei dati dei veicoli: grazie ad una collaborazione con EY specificatamente pensata per contrastare le c.d. truffe dei contachilometri, ACI propone il fascicolo digitale del veicolo.

Si tratta di uno speciale registro digitale, basato sul ricorso alla blockchain, che certifica la reale percorrenza delle auto e attesta anche gli interventi di manutenzione effettuati sulle stesse.

La crittografia e la concatenazione dei dati offerte dalla blockchain permette la sostanziale notarizzazione virtuale del ciclo di vita dell’automobile: grazie ad un’infrastruttura distribuita il sistema risulta perfettamente interoperabile.

L’esigenza è quantomai attuale anche perché la manomissione dei contachilometri al fine di truffare i compratori degli autoveicoli sul mercato dell’usato è un fatto purtroppo frequente e, anzi, in costante crescita con un incremento del 10% all’anno.

Nel solo 2018 sarebbero stati contraffatti ben 2.5 milioni di contachilometri per altrettanti veicoli con un danno potenziale fra i 5,6 e i 9,6 miliardi di Euro.

Il fascicolo digitale del veicolo è un servizio incorporato nell’app ACI Space, disponibile per iOS e Android, e conterrà varie informazioni certificate dell’auto come i dati del veicolo l’autocertificazione dei chilometri percorsi, il certificato di proprietà, i bolli pagati e il certificato dell’assicurazione.

Questi dati saranno conservati nella massima sicurezza e riservatezza ad accesso esclusivo del proprietario o di persone da esso autorizzate.

Smart NationACI lancia il fascicolo digitale del veicolo

Related Posts