Al via la Digital Library per la digitalizzazione del patrimonio culturale italiano

No comments

Il patrimonio culturale italiano è inestimabile e attrae ogni giorni visitatori da tutto il mondo.

Ad oggi esistono 101 archivi e 46 biblioteche oltre alle raccolte di immagini di tutte le soprintendenze e gli istituti in cui è conservata tutta la storia censita e fotografata delle opere d’arte presenti sul territorio: è un tesoro sconfinato che potrebbe essere razionalizzato e messo a disposizione in modo più fruibile.

Per farlo, l’idea è quella di ricorrere al digitale.

Per volontà del MIBACT nasce infatti la Digital Library italiana, a cura dell’Istituto Centrale per il catalogo e la Documentazione del MIBACT e in forza del DM 37 23/01/2017.

Digital Library: un’unica grande biblioteca nazionale digitale

Si tratta di una biblioteca nazionale digitale, che avrà lo scopo di valorizzare il patrimonio culturale italiano che è, per sua natura, disseminato in tutto il Paese e renderlo invece fruibile online a chiunque ne faccia richiesta abbattendo le distanze.

Così facendo, si evita che il patrimonio artistico italiano diventi oggetto di trattativa di ogni singolo ente o istituto conservatore con le multinazionali tecnologiche.

L’idea è quella di replicare casi di successo come servizi quali Google Arts & Culture per l’Italia: nella Digital Library verranno digitalizzate, ad esempio, più di 10 milioni di fotografie dell’Istituto Luce e Centro sperimentale che potranno essere consultate con la comodità di un clic.

La Digital Library consentirà di mantenere l’identità e l’autonomia di ogni singolo afferente il materiale digitalizzato.

Smart NationAl via la Digital Library per la digitalizzazione del patrimonio culturale italiano

Related Posts