Al via i fondi per la digitalizzazione dei Comuni italiani

No comments

La digitalizzazione della Pubblica Amministrazione italiana conosce oggi un primo importantissimo traguardo con lo sblocco di circa 400 milioni provenienti dal PNRR e destinati a rafforzare l’identità digitale, tra cui la diffusione di SPID e della CIE, ad agevolare la migrazione dei servizi di incasso sulla piattaforma PagoPa, nonché all’attivazione di tutti i servizi digitali erogati dai Comuni anche sull’app IO.

Gli Enti locali interessati potranno fare richiesta su un’apposita piattaforma del MITD compilando le domande in funzione dei progetti standard già predisposti per evitare inutili complicazioni che potrebbero essere da ostacolo per le Pubbliche Amministrazioni più piccole.

Le risorse vengono assegnate in ordine di prenotazione con l’erogazione di voucher di entità proporzionale alla dimensione delle Amministrazioni locali con stanziamenti che partono dai 250mila euro e arrivano ai 2 milioni di euro.

Il processo che coinvolge i Comuni verrà progressivamente esteso anche Regioni e Province, Asl, scuole, Università e istituti di ricerca: in particolare le scuole e le aziende sanitarie locali rappresentano il passo successivo della destinazione dei fondi.

Maggiori dettagli nel comunicato del MITD.

Smart NationAl via i fondi per la digitalizzazione dei Comuni italiani

Related Posts