Al via l’obbligo della fatturazione elettronica

No comments

Non è più possibile emettere una fattura in pdf e spedirla al proprio cliente tramite posta elettronica.
Dalla mezzanotte entra in vigore la fatturazione elettronica, un particolare documento digitale che occorre inoltrare all’Agenzia delle Entrate la quale si occuperà di smistarla al destinatario tramite il Sistema d’Interscambio (SdI).

Le aziende, i professionisti, gli artigiani e, in generale, tutti i titolari di partita IVA residenti in Italia sono chiamati a dare seguito a questa vera e propria rivoluzione tra cui oltre 2,8 milioni tra microimprese e Pmi e 4.500 grandi aziende.

Le fatture elettroniche devono rispettare uno speciale formato XML che permette all’Agenzia delle Entrate di verificarne l’autenticità e la correttezza formale.

Soluzioni gratuite e a pagamento per la fatturazione elettronica

La stessa Agenzia delle Entrate mette a disposizione degli utenti tre strumenti gratuiti: una procedura via web nella sezione “Fatture e corrispettivi” del sito dell’Agenzia ma anche l’app gratuita FatturAE, disponibile per Android e iOS, e infine in un software che si installa nel computer.

Ci sono ovviamente anche le soluzioni a pagamento offerte da aziende terze che producono appositi software più completi degli strumenti messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Si può inoltre delegare, tramite apposito modello di delega, un intermediario quale per esempio un commercialista, all’emissione delle fatture elettroniche.

Chi emette fattura dovrà essere a disposizione del codice alfanumerico di 7 cifre che identifica il canale di trasmissione scelto dal destinatario per ricevere la fattura: qualora il destinatario voglia ricevere la fattura via PEC, il mittente dovrà indicare come codice destinatario 0000000.

Smart NationAl via l’obbligo della fatturazione elettronica

Related Posts