Al via il primo centro didattico digitale del Friuli Venezia Giulia

No comments

La Regione Friuli Venezia Giulia avvia il suo primo Centro didattico digitale.

Si tratta di un’iniziativa finanziata dalla Regione e promossa da Insiel, la società pubblica regionale che si occupa di trasferimento tecnologico e soluzioni informatiche.

L’intento è quello di creare una rete di strutture sul territorio, i centri didattici digitale appunto, in grado di portare, soprattutto nei centri minori esclusi dai grandi contesti urbani, tutto ciò che è legato all’innovazione.

Inoltre tali centri dovrebbero, nelle intenzioni, supportare progetti di inclusione digitale (e-inclusion) per riempire di contenuti le strutture con attività di formazione digitale in vari ambiti.

I destinatari dell’iniziativa saranno tutti i cittadini della Regione, a prescindere dall’età anagrafica, che potranno beneficiare di questi centri per ricevere, a seconda delle specifiche esigenze, competenze digitali da parte di una rete di facilitatori formati da Insiel.

In questo modo si imparerà a lavorare e studiare attraverso le nuove tecnologie, utilizzando dispositivi e attrezzature all’avanguardia di cui verranno dotati tutti i centri.

Una rete di facilitatori per diffondere le competenze digitali

I promotori del progetto, Regione Friuli Venezia Giulia, Insiel e l’Unione territoriale della Carnia hanno già firmato le prime convenzioni per attrezzare la prima sede in via Carnia Libera ’44 delle periferiche necessarie per l’erogazione dei servizi didattici, formativi e digitali in senso lato.

La strategia di sviluppo prevede la creazione di 6 centri entri l’anno, di cui il secondo sorgerà a Maniago.

Per ulteriori informazioni è attivo l’indirizzo e-mail fvgdigitalacademy@insiel.it.

Smart NationAl via il primo centro didattico digitale del Friuli Venezia Giulia

Related Posts