Amazon ottiene l’autorizzazione per svolgere il servizio di corriere postale

No comments

Grandi novità nel mondo della logistica, in Italia infatti arriva ufficialmente Amazon in qualità di corriere.
Dopo che l’Agcom, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, il 2 agosto scorso aveva sanzionato la celebre compagnia statunitense con una multa da 300mila euro per lo svolgimento di attività postali senza la necessaria autorizzazione, ecco che Amazon è corsa ai ripari.

Agcom infatti ha competenza anche in materia postale ed è proprio in questo ambito che Amazon ha svolto, da tempi non sospetti, attività quali la logistica e la consegna di pacchi o la gestione dei centri di recapito.

Per ovviare al problema in modo definitivo Amazon ha depositato alcune settimane fa al Ministero dello Sviluppo Economico la richiesta per ottenere la licenza di corriere postale e il 16 novembre è arrivato il via libera.

Ad oggi Amazon compare infatti sull’elenco degli operatori postali, sotto le diciture Amazon Italia Logistica e Amazon Italia Transport, che conta complessivamente 4.463 soggetti autorizzati al servizio.

La decisione di Amazon è stata dettata dalla necessità di dover regolarizzare una posizione che per diverso tempo l’ha vista utilizzare società non munite di autorizzazione generale per svolgere servizi postali, consistenti nell’attività di smistamento e nella successiva fase recapito di pacchi oltre ad aver gestito punti di recapito (locker) senza essere abilitata.

Si apre quindi una nuova importante fase del commercio online dove sicuramente Amazon, ora in possesso di tutti i titoli abilitativi, strutturerà il servizio in modo ancora più capillare.

Smart NationAmazon ottiene l’autorizzazione per svolgere il servizio di corriere postale

Related Posts