Amazon testa in Italia le vendite con pagamento rateale

No comments

Amazon ha iniziato a sperimentare in Italia le vendite soggette a pagamento rateale: con una strategia progressiva tipica dei test effettuati per il rilascio di nuove funzionalità relative a software, il gigante americano dell’e-commerce abbraccia questa nuova possibilità che avvicina l’azienda ad un’attività creditizia.

Non sono stati fatti annunci promozionali perché presumibilmente Amazon vuole valutare come il servizio verrà recepito dalla propria base di clienti ma di fatto alcuni account possono comprare prodotti a rate a interessi zero.

L’opportunità si estende solo ad alcuni account selezionati il cui titolare deve essere residente in Italia e avere un account su Amazon attivo da almeno un anno con una carta di credito o di debito (non prepagata) associata che scada almeno 20 giorni dopo la data prevista per il pagamento dell’ultima rata: l’utente dovrà essere anche classificato come buon pagatore, ovvero avere una buona cronologia di pagamenti.

Possono essere poi comprati solo determinati prodotti nuovi, pertanto l’usato e il ricondizionato non sono contemplati: i prodotti devono necessariamente essere venduti e spediti da Amazon: vengono quindi escluse le aziende esterne che si appoggiano alla piattaforma e-commerce.

Dal punto di vista operativo, la dilazione si compone al massimo di cinque rate mensili prestabilite e non modificabili mentre è garantita la possibilità di saldare in anticipo una o tutte le rate rimanenti. Superata la fase di sperimentazione si attende che la rateizzazione venga estesa a tutti gli utenti italiani.

Smart NationAmazon testa in Italia le vendite con pagamento rateale

Related Posts