Bari, Open Fiber completa la prima fase della propria rete in fibra ottica

No comments

Open Fiber raggiunge a Bari il proprio traguardo con oltre 147mila unità immobiliari coperte dalla propria rete in fibra ottica (FTTH): si chiude così un percorso della durata di tre anni che dal novembre 2016 ha portato a completare la prima fase dei lavori.

Sono stati realizzati ben 190 chilometri di scavi e impiegati 243 chilometri di infrastrutture esistenti per stendere 2mila chilometri di fibra ottica: numeri importanti che rendono la città di Bari una città veramente connessa.

La connettività garantita a 1 Gbps, grazie ai provider partner, consente di implementare, incentivare e rendere sempre più performanti tutti i servizi per la Smart City: dal punto di vista infrastrutturale il Comune di Bari oggi può vantare una sorta di dorsale circolare con 100 punti di accesso di proprietà con cui interconnettere elementi tecnologici che vanno dalle telecamere del sistema di videosorveglianza, ai semafori con controllo da remoto, alle infrastrutture di pubblica illuminazione.

Si tratta a tutti gli effetti di una rete IoT che nei prossimi mesi vedrà connessi un numero crescente di telecamere (da 300 a 500) e di semafori intelligenti collegati con la centrale operativa.

Contestualmente, inizia ora la seconda fase del progetto con un piano di espansione condiviso e iniziative dedicate alle periferie: si parte con l’estensione della fibra ottica nel quartiere San paolo fino ad alcuni punti della zona industriale e al Comune di Modugno oltre all’attivazione di un servizio di rete wi-fi su tutto il lungomare di San Girolamo.

Smart NationBari, Open Fiber completa la prima fase della propria rete in fibra ottica

Related Posts