Basilicata, una nuova rete in fibra ottica collega 64 Comuni

No comments

La Basilicata è ora più veloce, connessa e pronta ad aprirsi alle potenzialità offerte dalle nuove tecnologie.

TIM infatti ha completato i lavori per la rete di nuova generazione che è in grado di servire oltre 170 mila unità immobiliari con connessioni fino a 200 Mbps per un totale di 330mila abitanti.

La nuova rete in fibra ottica collegherà anche fino a 1000 Mbps ben 600 edifici pubblici: fra questi vi saranno sedi della Pubblica Amministrazione centrale e locale, sedi delle Forze Armate, istituti scolastici e uffici della Pubblica Istruzione, ospedali e strutture sanitarie.

Per la Basilicata si tratta di un notevole passo in avanti per raggiungere più facilmente gli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea tra cui la diffusione dell’identità digitale, la sanità in rete, nuovi modelli didattici ed educativi sviluppati attraverso il digitale e l’adozione di modelli di città intelligenti a beneficio della qualità della vita dei cittadini e della produttività del comparto pubblico e privato.

L’investimento complessivo è stato di 36,8 milioni di euro di cui 21,8 milioni di fondi pubblici europei e 15 milioni a carico di TIM, aggiudicataria del bando emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso Infratel Italia, con un’ulteriore tranche di 9 milioni di euro extra bando da destinare alle componenti di rete attiva.

La Basilicata è una delle regioni più avanzate per soluzioni tecnologiche di nuova generazione

Il completamento dei lavori relativi a questo bando, insieme al piano di sviluppo della rete proprietaria Ngan (Next Generation Access Network) che TIM sta implementando autonomamente, porta la Basilicata ad essere una delle più avanzate realtà italiane con soluzioni tecnologiche di nuova generazione.

Smart NationBasilicata, una nuova rete in fibra ottica collega 64 Comuni

Related Posts