Bitcoin, in Italia possibile l’uso per compravendite immobiliari

No comments

L’Italia innova nel settore delle compravendite immobiliari e apre alla rete Bitcoin.

Si tratta sicuramente di una grossa novità per il mercato immobiliare e, in generale, per la penetrazione delle criptovalute nelle transazioni quotidiane: stupisce che sia l’Italia il primo Paese al mondo a dispetto di Stati Uniti, Israele, Gran Bretagna o Emirati Arabi Uniti dove l’attenzione per la tecnologia ha sicuramente una storia più importante.

Bitcoin usabili in compravendite immobiliari grazie all’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate italiana è una delle poche in Europa a riconoscere la criptovaluta grazie ad una risoluzione del settembre scorso, che ha sostanzialmente riconosciuto i bitcoin come una valuta straniera, rendendo quindi possibile utilizzarla in un atto notarile.

La prima società del settore immobiliare a impiegare i Bitcoin nelle transazioni immobiliari è il Gruppo Barletta per degli appartamenti di un edificio riqualificato nel quartiere San Lorenzo a Roma.

Non solo, affinché l’uso dei Bitcoin sia incentivato, l’immobiliare ha deciso di accollarsi le spese d’agenzia e notarili inerenti alla compravendita da parte dell’acquirente che utilizzerà la criptovaluta come metodo di pagamento.

Chiunque sia quindi interessato potrà utilizzare il proprio portafoglio in Bitcoin, se in suo possesso, altrimenti provvedere alla conversione degli Euro prima di effettuare la compravendita immobiliare e beneficiare di una riduzione compresa fra i 15mila e i 45mila euro per appartamento a seconda della metratura dell’immobile preferito.

Per l’acquisto di appartamenti la società si appoggerà a Coinbase, una piattaforma dedicata alla compravendita di Bitcoin, che consente di collegare la valuta al soggetto che la possiede.

L’iniziativa è sicuramente di primario interesse perché si aggiunge alle numerose attività per sdoganare l’uso delle criptomonete in diversi ambiti che non siano quelli delle speculazioni valutarie: anche Legambiente del resto ha deciso di raccogliere donazioni tramite bitcoin.

Smart NationBitcoin, in Italia possibile l’uso per compravendite immobiliari

Related Posts