Bloomberg Innovation Index, l’Italia guadagna posizioni

No comments

L’Italia guadagna posizioni nella classifica dei paesi più innovativi del mondo, ossia il Bloomberg Innovation Index.

Il nord Europa non si ferma e continua a migliorare le proprie prestazioni in ambito digitale e innovazione, eppure il nostro Paese scala la classifica che considera diversi fattori legati alla tecnologia come la concentrazione di imprese hi-tech, gli investimenti in ricerca e sviluppo o il numero di brevetti depositati.

A guidare il Bloomberg Innovation Index è, per il secondo anno di fila, la Corea del Sud che vanta il primo posto per ricerca e sviluppo, per valore aggiunto manifatturiero e per numero di brevetti depositati nonché il secondo posto per efficienza del terziario e quarto posto per densità di imprese tecnologiche in relazione agli abitanti.

Seguono Svezia, Germania, Svizzera e Finlandia il cui successo in classifica è dipeso anche dalla disponibilità di finanziamenti governativi verso le imprese più piccole e innovative e i pesanti investimenti in ricerca e sviluppo.

Bloomberg Innovation Index: l’Italia guadagna due posizioni rispetto all’anno precedente

L’Italia si posiziona a metà classifica, salendo però di due posizioni e arrivando così al 24° posto, dietro a Cina, Polonia e Malesia, ma davanti a Islanda e Russia e generalmente nettamente avanti alle altre nazioni del sud Europa.

I fattori più significativi che hanno contribuito alla crescita del nostro Paese sono la densità di imprese hi-tech, il valore aggiunto manifatturiero e gli investimenti in ricerca e sviluppo.

Smart NationBloomberg Innovation Index, l’Italia guadagna posizioni

Related Posts