CIE, il Ministero dell’Interno omologa l’esperienza d’uso allo SPID

No comments

Il Ministero dell’Interno ha introdotto un importante aggiornamento di usabilità nell’utilizzo della CIE per l’autenticazione online.

Nell’ottica dell’unificazione dei sistemi SPID e CIE infatti, la Carta d’Identità Elettronica è ora impiegabile online in un modo simile all’altro celebre sistema d’identità digitale.

In pochi e semplici passaggi i cittadini possono ora attivare online le proprie credenziali di livello 1 e 2 della CIE per poi effettuare l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione: questo si concretizza evitando la necessità della presenza fisica della CIE da sincronizzare con un lettore o lo smartphone dotato di tecnologia NFC.

Una volta scaricata l’app CIEid e dopo aver attivato la nuova procedura tramite l’utilizzo dei codici PIN e PUK, sarà possibile inquadrare sul sito sul quale si vuole accedere il QR Code per essere abilitato a eseguire le varie operazioni online oppure effettuare l’autenticazione con nome utente e password, ricevendo un codice OTP di conferma.

In caso di smarrimento del codice PIN, è possibile recuperarlo online senza doversi più recare presso gli uffici del Comune di residenza per richiederne uno nuovo.

Maggiori informazioni nella sezione informativa del sito del Ministero dell’Interno dedicato alla Carta d’Identità Elettronica.

Smart NationCIE, il Ministero dell’Interno omologa l’esperienza d’uso allo SPID

Related Posts