Il Comune di Rovigo è capofila per la creazione di laboratori di innovazione

No comments

Il Comune di Rovigo, insieme ai Comuni di Adria e Villadose, ha aderito al bando pubblico regionale per la costituzione di laboratori di innovazione volti allo sviluppo del network Centri P3@-palestre digitali e alla diffusione della cultura degli Open Data.

In particolare il Comune di Rovigo diventa capofila dell’aggregazione di Comuni fungendo da referente ed interfaccia con l’Amministrazione Regionale che a marzo ha approvato il bando per la costituzione di una rete di luoghi e infrastrutture per l’alfabetizzazione e l’inclusione digitale, per l’acquisizione di competenze avanzate da parte delle imprese e lo sviluppo delle nuove competenze ICT.

L’intervento è coerente con l’adozione dell’Agenda Digitale del Veneto 2020 (ADVeneto2020) ed è rivolto al potenziamento delle infrastrutture e delle piattaforme digitali ma anche le competenze digitali degli operatori, necessarie per realizzare un’efficiente open digital transformation.

I laboratori di innovazione sono luoghi fisici di incontro e di partecipazione attiva per favorire un approccio partecipato alla creazione, ammodernamento e diffusione di servizi pubblici digitali e l’adozione e utilizzo dei dataset pubblici, ossia gli Open Data.

Dovranno interfacciarsi con i centri P3@ attuali e di futura costituzione per la candidatura a divenire vere e proprie “Palestre Digitali”.

Smart NationIl Comune di Rovigo è capofila per la creazione di laboratori di innovazione

Related Posts