Cresce l’adozione delle ricette mediche digitali

No comments

La digitalizzazione del Servizio Sanitario Nazionale sta procedendo a passi spediti, se non altro per quanto riguarda l’emissione delle ricette mediche.

Infatti, secondo le stime Federfarma basate sull’ultima rilevazione di Promofarma, le ricette digitali ormai sono oltre l’80% e addirittura in quattro regioni hanno superato la soglia del 90%, fissata dall’Agenda per l’Italia digitale come obiettivo ultimo della dematerializzazione.

8 ricette mediche su 10 sono digitali

Considerando il mese di novembre, su quasi 48 milioni di prescrizioni effettuate tramite il SSN, quelle cartacee sono il 19,12%: le ricette mediche digitali ammontano quindi a 38,7 milioni.

Un numero decisamente significativo se si considera la resistenza diffusa a recepire le innovazioni da parte del nostro Paese.

Le Regioni dove l’adozione delle ricette mediche digitali ha superato la media dell’80% sono 11 mentre in Campania, Molise, Veneto e provincia autonoma di Trento è stata superata la soglia del 90%.

Tuttavia anche regioni come Calabria e Bolzano, che hanno avviato la dematerializzazione soltanto da pochi mesi, hanno registrato un significativo balzo in avanti.
La Calabria che a settembre arrivava a poco più del 40% di ricette mediche digitali a novembre sfiora il 60% mentre la provincia autonoma di Bolzano passa dal 12,6% al 37,58%.

Progressi, seppure di minore entità, si registrano anche in Friuli Venezia Giulia e in Lombardia dove l’adozione delle ricette mediche digitali è cresciuta di quasi il 4%, e in Toscana e Sardegna con un incremento del 3%.

Smart NationCresce l’adozione delle ricette mediche digitali

Related Posts