Cresce il progetto delle celle ipogee di Melinda

No comments

In Trentino-Alto Adige esiste un piccolo miracolo di ingegneria per la conservazione della frutta: si tratta delle celle ipogee di Rio Maggiore.

Nato nel 2012 come progetto pilota di una rivoluzione sostenibile a Rio Maggiore, nella Val di Non, le grotte sotterranee per la frigo-conservazione delle mele sono cresciute fino a richiedere l’inaugurazione, nello scorso dicembre, del secondo sito a Tuennetto di Predaia.

L’innovativa soluzione tecnologica di Melinda, unica al mondo, consiste in un impianto per la frigo-conservazione di frutta in ambiente ipogeo ed in condizioni di atmosfera controllata: le mele della produzione di Melinda vengono stoccate all’interno di 80 ettari della miniera di Rio Maggiore e per 15 chilometri nel sottosuolo, protetti da tonnellate di Dolomia, la roccia che duecento milioni di anni fa si trovava sul fondo dell’oceano.

Il progetto nasce sulla reciproca necessità di un cementificio che non sapeva come usare i tunnel scavati sotto le Dolomiti e la consorzio di Melinda che non aveva più spazio per stoccare 400 mila tonnellate di mele all’anno.

Grazie alla collaborazione dei ricercatori delle università di Trento e di Trondheim, in Norvegia, e all’impiego delle nuove tecnologie è stato quindi possibile creare un particolare ambiente che, con l’abbattimento dell’ossigeno nelle gallerie fino all’1% e della temperatura a 1 grado, ha permesso di bloccare la maturazione della frutta mantenendola intatta per oltre 12 mesi dall’attimo in cui è stata staccata dal ramo senza l’uso di conservanti e in modo perfettamente biologico.

Le celle ipogee di Melinda sono sostenibili e culturalmente attrattive

La soluzione inoltre comporta un notevole risparmio energetico, economico e logistico: il taglio del consumo di acqua, conservanti e territorio, sono senza precedenti.

Il complesso ipogeo dal 2018 verrà trasformato nel primo parco a tema dedicato alle piante: attraverso un apposito trenino elettrico i visitatori potranno, in un’ora, ripercorrere il percorso di un seme che diventa frutto, ossia dal campo fino al frigo naturale sotterraneo.

Smart NationCresce il progetto delle celle ipogee di Melinda

Related Posts