Ddl concorrenza, nuove norme per TLC e servizi online

No comments

Grosse novità in arrivo dal Ddl concorrenza per i settori TLC, telemarketing e servizi online.

Tra quelle principali compaiono diversi adempimenti che le aziende impegnate in questi settori dovranno onorare affinché il consumatore possa effettuare gestire il rapporto commerciale anche telematicamente.

Le società attive nel settore dei servizi di telefonia, servizi internet e pay-TV avranno l’obbligo di esplicitare, prima che l’utente sigli un contratto, i costi per il passaggio ad eventuale operatore concorrente e questi non potranno essere superiori a quelli reali comunicati all’AGCOM.

Inoltre dovrà essere possibile effettuare telematicamente la procedura di cambio e rescissione contrattuale anche tramite SPID.

Biglietti per musei, eventi culturali e per il trasporto pubblico dovranno essere acquistabili digitalmente, anche utilizzando lo smartphone o attraverso tecnologie supportate (come ad esempio NFC).

Sul fronte turistico-alberghiero il parity rate, ossia la presenza delle medesime tariffe sui siti web degli hotel e delle altre strutture ricettiva e sui grani portali (come Booking o Expedia), diventa obbligatorio.

Il telemarketing invece verrà in qualche modo liberalizzato: sarà possibile che gli operatori effettuino chiamate ai consumatori senza consenso preventivo (ossia potranno chiamare a prescindere che l’utente abbia fornito l’assenso alla telefonata benché potrà sempre rifiutare le successive) ma potranno continuare la telefonata solo dopo essersi fatti fornire il consenso dopo aver esplicitato l’azienda per conto della quale è stata effettuata la chiamata, lo scopo commerciale o eventualmente quello promozionale.

Tutte le società del settore delle comunicazioni non tradizionali, come coloro che erogano servizi misti di fonia e messaggistica (ad esempio Telegram, Google, Skype, WhatsApp, …) dovranno registrarsi a un elenco presso il Ministero per lo Sviluppo Economico indicando gli eventuali numeri virtuali degli utenti.

Il testo completo del Ddl concorrenza è raggiungibile qui.

Smart NationDdl concorrenza, nuove norme per TLC e servizi online

Related Posts