La definizione agevolata dei debiti si effettua online

No comments

La definizione agevolata è quella procedura che permette ai contribuenti di regolarizzare la propria posizione debitoria relativa ad entrate oggetto di iscrizioni a ruolo notificate dal 2000 al 2016 e non ancora riscosse pagando solo la somma dovuta e gli interessi ma con totale esclusione delle sanzioni.

Per effettuare la procedura, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha pubblicato un nuovo servizio chiamato Fai D.A. te che appunto permette di avviare la procedura di rottamazione cartelle.

Fai D.A. te è l’acronimo per Definizione Agevolata ed è appunto questo l’obiettivo che si propone il nuovo strumento.

Secondo le previsioni del dl 148/2017, la rottamazione consiste nella possibilità di pagare, senza sanzioni e interessi i dimora, i debiti affidati alla riscossione nei primi nove mesi dell’anno in corso oltre a poter regolarizzare le domande di adesione alla precedente definizione agevolata che risultavano essere state respinte per mancato rispetto dei vecchi piani di rateizzazione.

Fai D.A. te, una piattaforma semplice e senza autenticazione

Basta collegarsi sul sito dell’Agenzia e cliccare sul link presente nella pagina dedicata alla Definizione Agevolata: qui è sufficiente compilare il modulo, senza alcuna procedura di autenticazione, avendo cura di specificare la cartella o gli avvisi che si intendono rottamare e allegare il proprio documento di identità.

Il sistema visualizzerà quindi un riepilogo dei dati e consentirà di scegliere la modalità di pagamento, in un’unica soluzione o a rate.

L’adesione alla definizione agevolata è possibile entro il 15 maggio 2018 e per meglio comprendere quali siano le cartelle per cui è sfruttabile la procedura, all’interno della piattaforma Fai D.A. te è prevista un’opzione che consente di richiedere l’elenco delle cartelle rottamabili.

Smart NationLa definizione agevolata dei debiti si effettua online

Related Posts