Denuncia vi@ Web, come risparmiare tempo per le denunce di smarrimento e furto

No comments

Nel malaugurato caso in cui subiate un furto ad opera di ignoti o abbiate smarrito qualcosa di importante, come documenti o altri effetti personali, non è più obbligatorio perdere ore per effettuare le pratiche presso gli uffici delle Forze dell’Ordine.

Similarmente a quanto avviene per Poste Italiane anche Polizia di Stato e Carabinieri puntano sulla digital transformation e offrono i primi servizi evoluti.

Tramite il servizio Denuncia vi@ Web infatti è possibile avviare le operazioni preliminari per sporgere una denuncia di furto o smarrimento e ottenere una via preferenziale presso il Commissariato di Polizia o presso la Stazione dei Carabinieri che verrà scelta per ultimare la procedura.

Si tratta di operazioni preliminari e non dell’intero iter della denuncia perché quest’ultima, a causa dell’art. 333 del Codice di Procedura Penale, deve essere obbligatoriamente presentata oralmente o per iscritto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, al pubblico ministero o a un ufficiale di polizia giudiziaria: pertanto al momento non è possibile digitalizzare l’intero processo, almeno fino a quando non venga innovato il Codice.

Il servizio è disponibile tramite il portale della Polizia di Stato o dell’Arma dei Carabinieri è completamente attivo da questa primavera e, ad oggi, è stato oggetto di reclami da parte dei cittadini solo nel 2% dei casi.

Smart NationDenuncia vi@ Web, come risparmiare tempo per le denunce di smarrimento e furto

Related Posts