Facebook e WhatsApp, sospeso lo scambio di dati

No comments

In seguito alle pressioni dei garanti della privacy europei, Facebook ha deciso di sospendere lo scambio dei dati con WhatsApp.

Tutto era iniziato a fine agosto, quando WhatsApp aveva cambiato i termini della propria privacy policy, generando preoccupazione fra gli utenti e destando l’attenzione delle autorità europee per la tutela della privacy.

Le modifiche vertevano sulla condivisione con Facebook, la controllante, dei dati dei propri utenti: non sono passate sotto silenzio in Germania, dove il commissario per la protezione dei dati di Amburgo aveva ordinato il blocco della condivisione delle informazioni.
WhatsApp era quindi finita nel mirino del Garante per la privacy italiano e, anche recentemente, aveva incontrato ulteriori nuovi problemi.

Facebook e WhatsApp: per la privacy si muove anche la Commissione Europea

In aggiunta, una lettera aperta pubblicata dall’Article 29 Working Party (WP29), l’organismo della Commissione Europea che riunisce i rappresentanti delle autorità di tutela della privacy degli Stati Membri aveva criticato l’operazione di Facebook e WhatsApp intimando di sospendere la condivisione dei dati fintanto che non fosse possibile assicurare agli utenti un’adeguata protezione legale.

E così è stato: Facebook ha confermato che la condivisione dei dati degli utenti WhatsApp è temporaneamente sospesa.

Sebbene la partita non sia chiusa, si tratta di un’importante notizia che dovrebbe rassicurare gli utilizzatori del servizio che, legittimamente, avevano accolto con preoccupazione le nuove politiche adottate da WhatsApp.

In attesa di scoprire quali saranno le prossime evoluzioni, vi ricordiamo che esistono altre applicazioni per la messaggistica che risolvono all’origine il problema della privacy: una di queste è Signal.

Smart NationFacebook e WhatsApp, sospeso lo scambio di dati

Related Posts