Fondazione TIM lancia la piattaforma digitale Dislessia 2.0

No comments

Fondazione TIM in collaborazione con l’Istituto di Scienze Applicate & Sistemi Intelligenti del Consiglio Nazionale della Ricerche (ISASI-CNR) di Messina ha lanciato una piattaforma digitale contro la dislessia chiamata, appunto, dislessia 2.0.

L’iniziativa, supportata anche dall’Associazione Italiana Dislessia, dall’Istituto Superiore di Sanità, dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e dal MIUR, consiste in una soluzione rivolta a famiglie, docenti, studenti e pediatri finalizzata a fornire strumenti tecnologici innovativi per risolvere specifiche esigenze per la dislessia.

Uno strumento digitale per le famiglie

Le famiglie interessate a sfruttare la piattaforma possono collegarsi al portale dislessia per individuare le oltre 4.300 scuole aderenti all’iniziativa che già si avvalgono di metodologie didattiche inclusive validate al termine di un percorso formativo realizzato in collaborazione con AID.

La piattaforma mette a disposizione diversi servizi, fra cui Smart@pp, un’applicazione realizzata dall’ISASI-CNR e sviluppata dall’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con l’IRCCS Eugenio Medea – Associazione La Nostra Famiglia e l’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti-Pescara, per erogare a famiglie e pediatri uno screening ultra-precoce sugli elementi di rischio per disturbi della comunicazione.

Inoltre verrà implementata Dislessia Online, un’applicazione sviluppata dall’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, grazie a cui effettuare una valutazione a distanza della lettura e, nel caso fosse necessario, iniziare un eventuale percorso di recupero online corredato di una sessione finale con verifica dell’apprendimento.

Smart NationFondazione TIM lancia la piattaforma digitale Dislessia 2.0

Related Posts