Fotovoltaico al grafene, il materiale innovativo rivoluziona la produzione di energia solare

No comments

Resistente come il diamante e flessibile come la plastica oltre ad essere un eccellente conduttore: il grafene sta conquistando sempre più popolarità per la sua versatilità d’impiego.

Ed è proprio questa flessibilità di utilizzo a renderlo il candidato ideale per innovare il settore dei materiali come ha fatto, nel secolo scorso, la plastica.
Il successo del grafene è dovuto anche all’impegno del Graphene Flagship Project, un consorzio paneuropeo impegnato nel suo studio e sviluppo: il consorzio raccoglie diverse eccellenze europee di cui 16 realtà scientifico-tecnologiche italiane che portano il nostro Paese a ricoprire un ruolo di primo piano con un totale di 23 partner attivi, rappresentati in Europa dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e dall’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT).

Le sue potenzialità sono enormi come anche l’ambito di applicazione: dalle nuove tecnologie mediche, come le retine artificiali, a mezzi di trasporto più sostenibili muniti di batterie leggere e ultraefficienti.

In Italia, in particolare modo, uno degli impieghi più accreditati è nello sviluppo delle tecnologie per il fotovoltaico: l’interesse per le energie rinnovabili è rinato negli ultimi anni in seguito alla necessità di identificare per il futuro un’energia innovativa e sostenibile.

In tal senso l’Università di Tor Vergata ha infatti sviluppato il sistema fotovoltaico al grafene che consiste in pannelli fotovoltaici semitrasparenti ed a basso costo, creati grazie al grafene, che possono ricoprire le finestre o altre superfici esposte alla luce del sole mantenendo inalterata la trasparenza della superficie.

Contrariamente al fotovoltaico tradizionale, che blocca il percorso dei fotoni, i pannelli al grafene consentono la loro libera penetrazione permettendo la produzione di energia pulita dalla radiazione luminosa che li colpisce.

L’interesse per il grafene e altri materiali bidimensionali per applicazioni nel campo dell’elettronica e dell’energia fotovoltaica ha indotto inoltre anche l’Università di Pisa a entrare nel consorzio Graphene Flagship Project.

Smart NationFotovoltaico al grafene, il materiale innovativo rivoluziona la produzione di energia solare

Related Posts