Futura, la scuola digitale è di scena a Bologna

No comments

Iniziative formative, dibattiti, racconto di buone pratiche e molto altro: questi gli ingredienti che sono alla base di Futura, il format ideato dal MIUR in collaborazione con il Comune di Bologna per affrontare i temi della scuola digitale.

Dal 18 al 20 gennaio infatti si terrà a Bologna una tre giorni di iniziative per fare il punto sui temi del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) e sulla sua attuazione a due anni dalla sua introduzione.

Con oltre un miliardo di euro di budget per promuovere l’innovazione all’interno delle scuole, il Piano Nazionale Scuola Digitale ha avuto un percorso travagliato che però ha sicuramente portato delle interessanti novità in ambito formativo.

Futura come occasione di studio

Futura vuole quindi essere un’occasione di studio e di riflessione sui temi di innovazione digitale e sulle potenzialità che il nostro sistema formativo potrebbe avere in funzione di una migliore implementazione della tecnologia.

Durante la tre giorni tutti i partecipanti potranno apprendere nuove competenze grazie anche a specifiche esperienze pratiche studiate appositamente per il pubblico che si terranno nelle aree allestite per la manifestazione.

Bologna infatti, da Piazza Maggiore a Palazzo Re Enzo, passando per Palazzo D’Accursio, la Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio e l’Urban Center, farà da cornice a oltre 200 workshop di formazione gratuita tenuti da 100 formatori e predisposti per un massimo di 6.800 fra docenti e dirigenti scolastici in rappresentanza di oltre 400 istituti.

Il programma è consultabile qui mentre la mappa dell’evento è rinvenibile qui.

Smart NationFutura, la scuola digitale è di scena a Bologna

Related Posts