Google Foto, Google introduce un limite all’archiviazione

No comments

Google cambia Google Foto e interrompe la possibilità di archiviare illimitatamente le foto degli utenti: dal 1° giugno è infatti ufficialmente scattata la riduzione che prevede un massimo di 15Gb gratuiti per la memorizzazione di foto e documenti, tra cui email e file sul cloud di Google Drive nel quale appunto è previsto il salvataggio delle foto da parte dell’applicazione Google Foto.

Chiunque volesse superare questo spazio dovrà sottoscrivere una delle offerte in abbonamento di Google One così come già avviene per altri servizi che prevedono funzionalità avanzate fra cui Google Drive e Gmail: gli abbonamenti di Google One partono da 1,99 euro al mese per 100 GB.

Se finora foto e video non occupavano alcuna porzione della memoria di archiviazione da ieri anche tali contenuti contribuiranno ad occupare i giga a disposizione degli utenti fatta eccezione per chi è proprietario di uno degli smartphone di Google appartenenti alla serie Pixel: in questo caso l’utente continuerà a beneficiare dell’archiviazione illimitata per foto e video ma solo in alta qualità e non nel formato originale.

Coloro che volessero controllare lo stato della memoria e capire quanto spazio rimane possono aprire l’applicazione Foto ed entrare nella sezione dedicata alla gestione dello spazio così da ottenere il dato e avere una stima di quando raggiungeranno il limite sulla base di un calcolo effettuato in relazione alla frequenza e del peso dei backup eseguiti.

Smart NationGoogle Foto, Google introduce un limite all’archiviazione

Related Posts