Google introduce la prenotazione dei viaggi dai risultati di ricerca

No comments

Tempi potenzialmente duri per le OTA, acronimo per Online Travel Agencies, e nuove opportunità per il mercato turistico.

Google infatti, ha annunciato di aver migliorato il proprio motore di ricerca per aiutare gli utenti a pianificare un viaggio tramite smartphone introducendo la possibilità di prenotare voli e hotel direttamente dai risultati di ricerca.

Il processo di prenotazione quindi avverrà senza abbandonare il circuito di Google che si occuperà di fornire informazioni agli utenti che vogliono trovare alloggio e aereo ai prezzi desiderati nelle destinazioni da raggiungere: per esempio, quando si cerca un albergo Google fornirà non solo i prezzi della soluzione ricercata ma anche se questi siano economici rispetto alla stagione o se sono prevedibili dei rialzi.

Una mossa contro le OTA

L’iniziativa di Google si incardina in una strategia a largo respiro che sta puntando a rendere l’utente libero dai portali delle agenzie di viaggio online disintermediando, in proprio favore, la scelta dei servizi turistici: con lo stesso obiettivo le funzionalità aggiunte in Google Flights fra cui la recente implementazione delle informazioni relative ai ritardi dei voli.

Non solo, Google fornirà all’utente, a seconda se si tratti di un esercente o di un consumatore finale, un’apposita piattaforma, integrata in Google Trips, con l’opportunità di apportare eventuali modifiche alle prenotazioni, avere a disposizione i prezzi dei voli monitorati, informazioni sui precedenti viaggi e consigli per nuove destinazioni, scelte sulla base dei dati registrati dalla cronologia delle ricerche.

Smart NationGoogle introduce la prenotazione dei viaggi dai risultati di ricerca

Related Posts