Google lancia Fabricius, il primo strumento digitale di decodifica dei geroglifici

No comments

Google lancia un nuovo strumento digitale che arricchisce il proprio sistema di soluzioni innovative: si tratta di Fabricius, una rivoluzionaria invenzione in grado, tramite ampio ricorso al machine learning, di decodificare i geroglifici degli antichi Egizi.

Il tool utilizza la tecnologia AutoML di Google Cloud e AutoML Vision, per creare un modello di machine learning capace di dare un senso a ogni geroglifico: la tecnologia AutoML Vision in particolare garantisce agli sviluppatori di addestrare l’AI in modo da riconoscere tutte le tipologie dell’oggetto da decodificare.

Il sistema, inoltre, in virtù delle proprie caratteristiche intrinseche, permette di comporre e inviare i messaggi utilizzando questa antica forma di scrittura.

Fabricius, disponibile in inglese e arabo, è stato creato da Google in collaborazione con il Centro di Egittologia australiano della Macquarie University, Psycle Interactive, Ubisoft e egittologi di tutto il mondo.

La piattaforma si appoggia a Google Arts & Culture con cui si possono esplorare storie sulle meraviglie dell’antico Egitto, incluso il famoso Re Tutankhamun, la Piramide di Giza e il Libro dei Morti.

Smart NationGoogle lancia Fabricius, il primo strumento digitale di decodifica dei geroglifici

Related Posts