Google porta a Roma il Grand Tour d’Italia

No comments

Il turismo diventa un’attività sempre più democratica e fruibile anche sul proprio smartphone grazie al ricorso alla tecnologia.

Il Grand Tour d’Italia è un’iniziativa che consente di viaggiare tra i tesori e i capolavori culturali dell’arte italiana attraverso l’impiego della tecnologia e in particolare tramite un’app chiamata, appunto, Grand Tour d’Italia in onore del Viaggio in Italia di Goethe.

Basato su un’app, disponibile per tutti gli smartphone e tablet, il Grand Tour d’Italia permette di visionare, tramite il ricorso alle nuove tecnologie e appoggiandosi alla piattaforma Google Arts & Culture, le opere d’arte di quattro città italiane: Venezia, Siena, Palermo e Roma.

Indossando il visore Google DayDream ci si potrà immergere nello svolgimento del Palio di Siena provando l’esperienza di un fantino delle contrade cittadine.

O ancora, attraverso Google Earth VR si potrà scoprire la storia dei tetti di Palermo oppure, tramite la realtà aumentata, conoscere la storia della statua di Pasquino.

Grand Tour d’Italia, un lavoro di squadra

Il risultato è stato possibile attraverso la collaborazione con Roma Capitale, il comitato Giovani della Commissione nazionale italiana per l’Unesco, Outdoor Project by NuFactory, Fondazione Musei Civici di Venezia, Accademia dei Fisiocritici, Consorzio per la Tutela del Palio di Siena e Teatro Massimo di Palermo.

Inoltre nel week end del 2 e 3 dicembre presso gli spazi del Macro Testaccio, con ingresso gratuito dalle 14 alle 22, viene proposta un’esperienza con installazioni e simulazioni di realtà aumentata che utilizzano le più avanzate tecnologie di Google fra cui il ricorso all’Art Camera che permette di ingrandire in altissima definizione e praticamente all’infinito i dettagli delle opere del Canaletto.

Smart NationGoogle porta a Roma il Grand Tour d’Italia

Related Posts