Inizia la rivoluzione digitale del Comune di Milano

No comments

Il Comune di Milano affronta seriamente il tema della trasformazione digitale al punto di lanciare un nuovo progetto.

Con una gara d’appalto da cinque milioni di euro appena lanciata e da aggiudicare entro aprile, Palazzo Marino intende creare un portale unico che permetta ai cittadini milanesi di interfacciarsi con il Comune per espletare tutte le pratiche che normalmente si effettuerebbero allo sportello.

Un cruscotto digitale unico per il Comune di Milano

L’obiettivo è quello di consentire al cittadino, tramite un computer, un tablet o uno smartphone di consultare il proprio fascicolo potendo quindi tenere sotto controllo lo storico dei versamenti delle tasse o effettuando online le richieste più svariate: dai certificati online ai pass per la sosta.

Ma nelle intenzioni di Palazzo Marino c’è anche la possibilità di effettuare pagamenti online in modo semplice e veloce: si potranno così pagare le multe, la tassa sui rifiuti, la retta della mensa e altri servizi del Comune.

Massima attenzione anche all’interazione con l’individuo e le sue necessità: per esempio il cittadino potrà, attraverso il portale, interagire via web con gli assessori ma anche ricevere in tempo reale le stime sul traffico o la disponibilità di parcheggi.

Ma anche per chi viene dall’esterno il portale riserverà un sacco di vantaggi: il turista infatti potrà pianificare il proprio viaggio acquistando direttamente gli ingressi per mostre e fiere o servizi quali l’alloggio negli hotel della città.

Insomma, Palazzo Marino vuole realizzare un cruscotto digitale che consenta di alleviare l’esperienza dell’utente che, altrimenti, sarebbe disperso su più servizi online o fisici.

Il modello da seguire è quello di grandi metropoli come Barcellona, New York e Parigi tutte città che, grazie ad un massiccio uso del digitale e degli open data, hanno reso il rapporto con il cittadino e la circolazione delle informazioni più immediati, trasparenti ed efficienti.

Smart NationInizia la rivoluzione digitale del Comune di Milano

Related Posts