L’innovazione migliora la raccolta differenziata

No comments

Riciclare correttamente i rifiuti è una pratica che impatta positivamente l’ambiente che viviamo.
Farlo in modo corretto tuttavia non è un’operazione così intuitiva dato che, spesso, la raccolta differenziata non risulta affatto tale a causa di pigrizia degli utenti o dell’indisponibilità dei corretti sistemi di raccolta e smaltimento.

L’innovazione migliora la raccolta differenziata

La tecnologia però viene in aiuto degli utenti finali e offre interessanti soluzioni a livello domestico o cittadino: si tratta di cassonetti o cestini intelligenti, solitamente automatizzati e dotati di sensori, che possono informare l’utente sul livello di riempimento o aiutarlo nella raccolta differenziata.

Big Belly Solar, per esempio, è uno speciale cassonetto cinque volte più capiente rispetto ad un cassonetto tradizionale: la sua capienza è dipesa da uno speciale sistema di compattamento dei rifiuti alimentato ad energia solare.

Uzar invece è una pattumiera in grado di riconoscere i rifiuti tramite uno speciale lettore di codice a barre che consente di distinguere una bottiglia di plastica, suggerendo di diversificare involucro e tappo in contenitori diversi.

Abbiamo già parlato dell’impegno di Milano per i nuovi cestini di rifiuti intelligenti.
A livello comunitario esistono però altre interessanti soluzioni smart.

Riciclia è una di queste: si tratta di un raccoglitore di rifiuti come tappi, bottiglie o lattine che ricompensa l’utente con speciali punti ambiente grazie a cui si possono acquistare dei prodotti di McDonald’s con cui è in essere un accordo commerciale.

Basta consegnare il ticket emesso dalla macchina dopo aver svolto il proprio compito di netturbino intelligente.

SOELIA e JCO Plastic invece propongono JCO Tracer che, similarmente a Pandaa traccia il contenuto dei rifiuti introdotti e riesce a riconoscere l’utente che li inserisce attraverso un badge elettronico personalizzato, utilizzante tecnologia RFID, che serve a sbloccare l’apertura del coperchio.

Smart NationL’innovazione migliora la raccolta differenziata

Related Posts