INPS, avviata ufficialmente la definitiva transizione a SPID

No comments

L’INPS, in accordo con il Ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, l’AGID e il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, ha comunicato che a partire dal 1 ottobre 2020, non sarà più rilasciato agli utenti il PIN per accedere ai servizi telematici garantiti dal proprio portale istituzionale.

In virtù della diffusione dell’identità digitale SPID, con la circolare n. 87 del 17 luglio 2020, l’INPS infatti intende effettuare lo switch-off dal PIN allo SPID per gli evidenti vantaggi a favore sia delle politiche nazionali di digitalizzazione sia del diritto dei cittadini alla semplificazione del rapporto con la PA.

In questo modo l’Ente si allinea al processo di standardizzazione per l’accesso ai servizi telematici di tutte le PA garantendo agli utenti di poter interagire con l’Istituto e con l’intero sistema pubblico e con i soggetti privati aderenti nel medesimo modo.

Il PIN dispositivo sarà mantenuto per gli utenti che non possono avere accesso alle credenziali SPID, come ad esempio i minori di diciotto anni o i soggetti extracomunitari, e per i soli servizi loro dedicati.

La procedura di passaggio sarà comunque graduale e consentirà agli utenti, attualmente in possesso del PIN, di provvedere all’attivazione delle credenziali SPID prima del definitivo ritiro della precedente metodologia di autenticazione.

Si tratta di una trasformazione significativa nel percorso di abilitazione dei servizi digitali per la cittadinanza.

Smart NationINPS, avviata ufficialmente la definitiva transizione a SPID

Related Posts