IoT, Amazon Dash Button e Amazon Dash Replenishment Service arrivano in Italia

No comments

Si susseguono a raffica le innovazioni di Amazon per la semplificazione degli acquisti e l’aumento dei consumi.

Dopo Iscriviti e Risparmia e Amazon Pantry ecco un’innovativa soluzione per poter facilitare gli acquisti di prodotti in esaurimento.

Amazon Dash Button e Amazon Dash Replenishment Service sbarcano in Italia

Amazon Dash Button e Amazon Dash Replenishment Service sbarcano in Italia con la loro pagina ufficiale.

Amazon Dash Button è la materializzazione del tasto compra: si tratta infatti di un dispositivo simile ad un portachiavi adesivo e marchiato da una delle 27 aziende partner (in America sono circa 200).
Dopo averlo collegato alla rete Wi-Fi domestica e configurato tramite app su smartphone, il dispositivo è pronto a prestare servizio.

Premendo sul pulsante posto sul dispositivo infatti verrà inviato automaticamente un ordine ad Amazon di acquisto del prodotto a cui l’Amazon Dash Button è collegato.

Così ad esempio, in caso di esaurimento del detersivo per la lavatrice, sarà sufficiente cliccare sul pulsante che verrà apposto sull’elettrodomestico per ordinare una quantità predefinita di detersivo: in questo modo si evita il dover utilizzare un dispositivo tradizionale per effettuare l’acquisto.

L’Amazon Dash Button è disponibile solo per clienti Amazon Prime al costo di 4,99 Euro subito rimborsati da Amazon con un buono sconto di pari valore; grazie alla batteria interna, ha inoltre una longevità di cinque anni.
Inoltre il dispositivo ha un controllo interno automatico per impedire gli acquisti multipli accidentali.

Amazon Dash Button e Amazon Dash Replenishment Service, l’Internet of Things di Amazon

Si tratta senza dubbio di una soluzione ibrida verso il mondo IoT (Internet of Things) di cui tanto si sente parlare in questi anni che ha in Amazon Dash Replenishment Service la naturale evoluzione.

Amazon Dash Replenishment Service infatti è un servizio cloud che consente ai produttori di abilitare i propri prodotti, come ad esempio gli elettrodomestici, dotati di connettività in modo che si colleghino direttamente ad Amazon per ordinare i materiali di consumo.
Ad esempio una lavatrice o una stampante potranno ordinare autonomamente rispettivamente il detersivo o il nuovo inchiostro quando stanno per esaurirsi senza l’intervento dell’essere umano come per Amazon Dash Button.
Amazon Dash Replenishment Service dispone di un sito dedicato agli sviluppatori dove prelevare le informazioni e le librerire software necessarie.

Già ora ci sono diversi produttori che stanno lavorando sull’integrazione con Dash Replenishment Service come ad esempio Samsung, Whirlpool, Grundig, KYOCERA, Beko, Bosch e Siemens.

Smart NationIoT, Amazon Dash Button e Amazon Dash Replenishment Service arrivano in Italia

Related Posts