IoT e LED per la nuova illuminazione della Cappella degli Scrovegni

No comments

La Cappella degli Scrovegni, il luogo di culto che ospita un celeberrimo ciclo di affreschi di Giotto dei primi anni del XIV secolo, inizia una nuova vita grazie all’innovazione.

Il sistema di illuminazione infatti ha subito un restauro di tipo percettivo con largo impiego di luci a LED e tecnologia IoT.

L’iniziativa è il frutto di una collaborazione fra il Comune di Padova e iGuzzini con la supervisione della Commissione scientifica interdisciplinare per la conservazione e gestione della Cappella degli Scrovegni e in stretta collaborazione con la Sezione di fotometria dell’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro.

Il progetto ha previsto l’impiego di una tecnologia di luci brevettata da iGuzzini affiancata dal ricorso all’IoT per ridare luminosità e tono agli affreschi trecenteschi.

Il binomio tecnologico infatti permette di semplificare la gestione dell’illuminazione, riducendo i consumi ed eliminando infrarossi, ultravioletti e le emissione spurie delle tecnologie di illuminazione tradizionale: il tutto attraverso un monitoraggio effettuato da sensoristica, per la maggior parte wireless, comandabile via internet.

Grazie a sensori che monitorano costantemente e algoritmi che aggiustano in modo continuo la quantità e la qualità della luce lo spettatore può percepire meglio i colori nelle aree calde con conseguente valorizzazione della saturazione omogenea delle tonalità.

La iGuzzini, che ha già realizzato un’illuminazione su misura per il Cenacolo di Leonardo a Milano e svariate altri sistemi di illuminazione per i più grandi musei del mondo, si contraddistingue per un’elevata attenzione all’innovazione: circa il 7% del suo fatturato è investito in ricerca e sviluppo.

Non solo una migliore illuminazione ma anche un forte risparmio

L’innovazione impiegata presso la Cappella degli Scrovegni non ha solo dei risvolti sotto il profilo artistico e culturale ma porta anche un grande risparmio per le casse comunali.
Il Comune di Padova, e quindi i cittadini, infatti risparmierà il 60% della spesa elettrica.

Smart NationIoT e LED per la nuova illuminazione della Cappella degli Scrovegni

Related Posts