Da Iper la spesa si paga tramite lo smartphone

No comments

Le nuove modalità di pagamento cashless stanno riscuotendo sempre più successo al punto da spingere banche ed esercenti ad adottare soluzioni utili per il consumatore finale.

Questo è quello che sta succedendo soprattutto nella filiera dei supermercati che intendono velocizzare e snellire i processi di pagamento presso le casse.

In tal senso, grazie all’accordo fra UBI Banca e SIA, nei punti vendita Iper è da oggi possibile effettuare la spesa pagando attraverso smartphone in modalità cashless.

I primi ipermercati del gruppo Iper a beneficiare della nuova modalità di acquisto sono quelli di Seriate, Orio al Serio, Rozzano e Vittuone: gli altri 23 punti vendita dislocati in 7 regioni italiane seguiranno a breve.

La spesa intelligente grazie a Jiffy

L’innovazione è possibile grazie all’introduzione di Jiffy, il sistema nato per trasferire denaro tra privati, come strumento per digitalizzare il pagamento della spesa.

Il servizio, sviluppato da SIA, consente di associare un numero del cellulare ad un IBAN per trasferire denaro in tempo reale tra privati ma anche per effettuare pagamenti in favore degli esercenti.

Una volta terminati gli acquisti presso il punto di vendita Iper, aprendo l’app di pagamento e inquadrando con il proprio smartphone il QRCode generato dalla cassa, il cliente potrà completare il pagamento toccando lo schermo.

Nessun dato bancario viene ovviamente condiviso con l’esercente e la modalità di pagamento è disponibile per tutti i clienti, a prescindere che abbiano o meno sottoscritto la Carta Vantaggi, ossia la tessera fedeltà della catena.

Smart NationDa Iper la spesa si paga tramite lo smartphone

Related Posts