ISTAT, scarsa la maturità digitale delle imprese italiane

No comments

Le imprese italiane non sembrano particolarmente inclini a raggiungere la maturità digitale: questa la fotografia dell’ISTAT che evidenzia come circa tre quarti delle imprese con almeno dieci addetti, pur effettuando investimenti digitali, non riescono ad essere caratterizzate da un utilizzo davvero integrato delle tecnologie disponibili.

Solo il 3,8% infatti si dimostra, secondo i dati Istat del censimento permanente delle imprese, in grado di essere riuscito a raggiungere questo traguardo: nonostante però la risicata percentuale, queste imprese vantano il 16,8% di addetti e il 22,7% di valore aggiunto con una concentrazione significativa al Nord-ovest.

La maggior parte delle imprese è riuscita efficacemente ad avviare quantomeno il percorso di trasformazione digitale grazie ai consistenti incentivi alla digitalizzazione resi disponibili nel corso degli ultimi anni a livello statale e regionale: tuttavia gli imprenditori si sono concentrati sugli investimenti infrastrutturali, come soluzioni cloud e connettività in fibra ottica, lasciando eventualmente a una fase successiva l’adozione di tecnologie applicative che certo avrebbe contribuito all’avvicinamento al livello di maturità digitale.

Gli investimenti per la trasformazione digitale sono stati commisurati alla dimensione delle imprese: più incidenti infatti quelli effettuati nelle imprese con oltre 500 adetti (il 97,1%) e inferiori quelli nelle realtà con 10-19 addetti (il 73,2%).

Smart NationISTAT, scarsa la maturità digitale delle imprese italiane

Related Posts