Italia Wi-Fi, una rete unica accessibile in tutta Italia

No comments

28 mila punti di accesso, navigazione gratis in piazze, alberghi, mezzi di trasporto e musei ed un’unica password per autenticarsi: non è fantascienza ma sarà possibile dai primi mesi del 2017.

Italia Wi-Fi, questo il nome della rete unica, è un progetto frutto di una collaborazione tra MiSE, MiBACT e AgID.

Si tratta della prima rete Wi-Fi di livello nazionale in grado di consentire all’utente di rimanervi agganciato in ogni suo spostamento: l’obiettivo è quello di servire non solo i cittadini ma anche i turisti.

La piattaforma digitale infatti consentirà non solo di erogare servizi di rete ma interagire con l’utente sulla base del proprio tracciamento: l’utente si collegherà con un’applicazione dedicata a qualsiasi punto Wi-Fi disponibile aderente alla rete.

L’autenticazione avverrà gratuitamente tramite l’identità unica, valida su tutto il territorio nazionale: nel caso dei cittadini italiani potrà essere utilizzato il sistema SPID.
Gli utenti stranieri invece nell’immediato dovranno dare al sistema un proprio numero di cellulare per ricevere una password usabile per sempre anche se è già in programma la possibilità di utilizzare in futuro un’identità digitale pubblica per effetto del Regolamento UE Eidas.

Italia Wi-Fi: una struttura che è anche una piattaforma di marketing

Grazie all’identificazione e al tracciamento, la piattaforma potrà desumere dove sono andati gli utenti, quali posti hanno visitato o quali scelte hanno effettuato in relazione ad alberghi, ristoranti, attività o mezzi di trasporto.
In questo modo si potranno profilare gli utilizzatori del servizio per meglio calibrare le iniziative di promozione e gli investimenti, con la possibilità di introdurre la possibilità di ricevere offerte personalizzate attinenti ai gusti identificati o agli itinerari percorsi.

In pratica si tratta di un sistema convergente e statale che ricorda da vicino le logiche di applicazioni quali Yelp e Foursquare con la garanzia che i dati di profilazione saranno trattati dallo Stato e non da un privato secondo i crismi e le logiche dettate dal Garante della Privacy.

Di più, la disponibilità dell’identificazione dell’utente e l’accesso alla rete consentiranno di rimuovere la frizione in determinati processi riguardanti l’interazione dell’utente con i luoghi e le attività fisiche.

Basti pensare all’opportunità di semplificare e persino automatizzare l’accesso a servizi, mezzi, luoghi turistici: l’utente potrà fare check-in automatico negli alberghi o musei o ancora comprare automaticamente biglietti per le soluzioni di trasporto.

Smart NationItalia Wi-Fi, una rete unica accessibile in tutta Italia

Related Posts