Joule, la piattaforma di Intel dedicata all’IoT

No comments

Intel è molto attiva nel settore IoT: alla Maker Faire di Roma ha infatti presentato Joule, una piattaforma per la prototipazione.
Similarmente ad Arduino, la piattaforma di Intel è indirizzata ai makers anche se, rispetto al prodotto italiano, l’utenza a cui è rivolta è meno domestica e più professionale.
Infatti Joule è concepita per makers di alto livello, per le aziende e in generale per quanti vogliano realizzare progetti complessi ed articolati in modo semplice passando rapidamente dalla prototipazione alla produzione in pochissimo tempo, con costi ridotti.

Questo è possibile grazie al chip di piccole dimensioni, praticamente due monete affiancate, ma ad altissime prestazioni montato su Joule.

Con un corredo di 4GB di RAM e una GPU HD Graphic con supporto 4K in riproduzione e in acquisizione, la potenza di calcolo disponibile è rivolta ad assolvere un elevato numero di funzioni nel campo dell’IoT (Internet of Things).
L’IoT, in italiano internet delle cose, è una rete di oggetti connessi che scambiano informazioni per migliorare le prestazioni.

Joule: l’IoT semplice

Infatti grazie a Joule è possibile studiare nuove soluzioni di robotica o legate al riconoscimento verbale: ne è un esempio la piattaforma robotica SOTA II dell’azienda nipponica Vstone che ha realizzato un robot barista con capacità di conversare con i clienti comprendendo il senso di frasi complesse in linguaggio naturale e rispondere sensatamente.

Un altro ambito applicativo è stato realizzato dalla polizia stradale francese che ha impiegato Joule per realizzare un heads-up display integrato nei caschi dei motociclisti che permette di raccogliere informazioni direttamente dall’ambiente come ad esempio le targhe dei veicoli.

O ancora il progetto Microsoft Bamboo Robotic Companion, un robot panda in grado di ricordare ai genitori dei bambini diabetici quando possono far assumere zuccheri ai figli.

Il kit base costa circa 370 dollari, ai quali aggiungere i costi delle altre componenti per la realizzazione dei vari progetti: anche il prezzo elevato quindi lo rende ulteriormente poco adatto al mercato consumer.
I developer kit per le schede Joule sono già disponibili, mentre le schede arriveranno sul mercato entro l’ultimo trimestre di quest’anno.

Smart NationJoule, la piattaforma di Intel dedicata all’IoT

Related Posts