Made by Google, con Pixel e Home arriva un nuovo ecosistema

No comments

Google cambia di nuovo: dopo essere divenuta regina del software per smartphone grazie al sistema operativo Android, ormai adottato da una percentuale significativa di prodotti sul mercato, è ora la volta dell’hardware e di un vero e proprio ecosistema.

La celebre azienda ha infatto lanciato Made by, ossia un ecosistema integrato di periferiche hardware e servizi che hanno il suo tassello principale in Google Pixel, la propria linea di smartphone basati su tecnologia hardware proprietaria.
Attualmente i telefoni saranno due, Pixel e Pixel XL, rispettivamente da 5 e 5,5 pollici, con una dotazione tecnologica di fascia alta e un’elevata autonomia pari a 7 ore con soli 15 minuti di collegamento alla presa di corrente grazie alla ricarica rapida.
Il prezzo parte da 649 dollari.

Madeby: Pixel, Home e l’inizio di un nuovo ecosistema

Quello di Google è un cambiamento strategico che punta al controllo diretto di dispositivi e programmi per garantire all’utente la migliore esperienza possibile.
L’obiettivo è quello di essere al centro di tutte le necessità dei consumatori con un ecosistema più ampio che ha il cuore negli smartphone ma tocca diversi ambiti fra cui la domotica, la realtà virtuale e la connettività.

Dal punto di vista tecnologico infatti, Google Pixel integra la presenza dell’Assistente Google che è ovviamente interfacciato con il proprio motore di ricerca ed è in grado di interagire con l’utente proponendogli soluzioni e imparando dalle necessità del consumatore.
Tramite il servizio Google Drive risponderà alle esigenze di spazio per i propri dati digitali, come ad esempio foto, video e documenti.
Centrale sarà anche il ruolo della realtà virtuale, consentendo agli smartphone Pixel di essere inseriti nei nuovi visori DayDream View in microfibra.

La verà novità è però rappresentata dall’interazione con Google Home, una piattaforma simile ad Echo di Amazon: si tratta di uno speaker che, grazie ad intelligenza artificiale e comandi vocali, è ad esempio in grado di rispondere alle domande dell’utente, proporre informazioni utili dal meteo al traffico, pilotare la riproduzione di brani musicali e contenuti media nonché sovraintendere a tutte le funzioni avanzate di domotica grazie all’esperienza di Google nel campo tramite la controllata Nest.

Smart NationMade by Google, con Pixel e Home arriva un nuovo ecosistema

Related Posts