A Milano arriva il pagamento digitale per le strisce blu

No comments

Il parcheggio sulle strisce blu a Milano cambia radicalmente grazie al digitale.
Alle soluzioni di pagamento affidate ad app come Telepass Pay o EasyPark si sta affiancando infatti una nuova modalità centralizzata e digitale gestita da ATM che soppianterà i vecchi tagliandini cartacei.

L’era dei parcometri che erogano il tagliando da esporre sul parabrezza si avvia quindi a cessare definitivamente: infatti per parcheggiare sulle strisce blu sarà sufficiente utilizzare gli stessi parcometri, opportunamente aggiornati a livello software, digitando tramite il loro tastierino la targa della propria automobile.

In questo modo il veicolo sarà inserito istantaneamente nella lista delle automobili autorizzate alla sosta.

Parcometri digitali e palmari per la sosta a Milano

I 1.700 parcometri cittadini sono in fase di aggiornamento e allo stesso modo i palmari in dotazione agli addetti della sosta e ai vigili urbani che, in questo modo, potranno controllare più velocemente lo stato della sosta delle automobili.

Attualmente tutti i parcometri nella Cerchia dei Bastioi risultano correttamente aggiornati all’ultima release software mentre si attende che il resto della città venga completato entro luglio.

Grazie al passaggio al digitale si aprono interessanti scenari: non solo i controlli si faranno più efficienti, si potrà anche ricavare in tempo reale una mappatura dello stato dei parcheggi sul territorio potendosi informare preventivamente se in una data zona la sosta è possibile.

Non è escluso che ATM includa, nel prossimo futuro, la possibilità per l’utente di prenotare preventivamente un posto specifico in prossimità della sua destinazione.

Smart NationA Milano arriva il pagamento digitale per le strisce blu

Related Posts