Milano si riconferma la città più smart d’Italia

No comments

Un ulteriore risultato che conferma i precedenti collezionati dal capoluogo meneghino: Milano si conferma infatti per il quinto anno consecutivo la città più smart d’Italia.

La classifica che vede Milano al primo posto è quella di Icity Rate 2018, il rapporto annuale realizzato da Fpa (gruppo Digital360) che fotogra la situazione delle città italiane nel percorso per divenire a tutti gli effetti delle smart city più inclusive e più vivibili grazie alla tecnologia.

Sulla base di 15 macro parametri (occupazione, ricerca e innovazione, solidità economica, trasformazione digitale, energia, partecipazione civile, inclusione sociale, istruzione, attrattività turistico-culturale, rifiuti, sicurezza e legalità, mobilità sostenibile, verde urbano, suolo e territorio, acqua e aria) vengono analizzati 107 indicatori che determinano il ICity index, ossia l’indice che permette di classificare i 107 comuni capoluogo.

Milano guida la classifica di ICity Rate 2018, segue Firenze

Con un punteggio di 640,2 Milano guida solidamente la classifica grazie in particolare ai risultati raggiunti negli ambiti di solidità economica, ricerca e innovazione, lavoro e attrattività turistico-culturale.

Cede un po’ di terreno invece per quanto riguarda la dimensione ambientale, come il consumo di suolo e territorio e la qualità di aria e acqua.

Ad inseguire Milano c’è Firenze con unpunteggio di 621,6, quindi Bologna (620), Trento (583,6), Bergamo (567,1), Torino (547,7), Venezia (544,1), Parma (539,1), Pisa (538,6) e Reggio Emilia (532,8).

L’incidenza maggiore emergente dal rapporto ICity Rate 2018 è sicuramente quella derivante dal capitale umano nel determinare il posizionamento complessivo delle città: le prime tre metropoli in classifica infatti si collocano al vertiche anche negli ambiti di trasformazione digitale e lavoro oltre che per istruzione, attrattività turistico-culturale e partecipazione civile.

Smart NationMilano si riconferma la città più smart d’Italia