Milano sostiene lo sviluppo delle forme innovative di lavoro

No comments

Il Comune di Milano sta investendo molto in innovazione e, in particolare, in tutto ciò che ruota attorno alla produzione artigianale tramite l’uso di nuove tecnologie come quelle addittive.

Qualche mese fa la città si si era già proposta di sviluppare il settore manufatturiero digitale sostenendo il progetto Manifattura Milano, un intervento volto a creare sul territorio un ecosistema favorevole all’insediamento, alla crescita e allo sviluppo di imprese attive nel campo della manifattura digitale e del nuovo artigianato.

Ora il Comune ha approvato le nuove linee di indirizzo e relativi stanziamenti per la nascita o l’ammodernamento di strutture di coworking, maker space e fablab.

Fablab e maker space per riqualificare le periferie di Milano

L’iniziativa si inserisce nel quadro degli interventi per il recupero delle zone periferiche cittadine, con risorse pari ad un totale di circa 370 mila euro.

I nuovi luoghi della produzione manufatturiera digitale aiutano a rivitalizzare i quartieri cittadini e contribuiscono a creare opportunità di lavoro per giovani e professionisti interessati a lavorare in rete.

Sul territorio milanese ci sono attualmente 63 soggetti fornitori di servizi di coworking e 10 tra makerspace e fablab, tutti iscritti all’Albo cittadino delle strutture qualificate: si tratta cioé di luoghi in grado di offrire almeno dieci postazioni di lavoro, tecnologie condivise, spazi comuni e di socializzazione in linea con l’economia della condivisione.

Da settembre sul sito del Comune nella sezione bandi e gare saranno disponibili tutte le info e la documentazione per l’accesso ai bandi rivolti ai coworking, makerspace e fablab.

Smart NationMilano sostiene lo sviluppo delle forme innovative di lavoro

Related Posts