Il MIUR pubblica un sillabo per l’educazione civica digitale

No comments

Nella lotta al cyberbullismo e alle fake news, il MIUR scende in campo con una nuova iniziativa atta ad educare i ragazzi alle regole di convivenza civile nella società digitale.

In affiancamento ad altri strumenti come il decalogo per l’utilizzo dello smartphone a scuola, il MIUR presenta un Sillabo dedicato all’educazione civica digitale.

La piattaforma tecnologica ha lo scopo di fornire materiali e contenuti utili a coloro che vogliono imparare a vivere in modo civile la vita online: si tratta a tutti gli effetti di una nuova dimensione che aggiorna ed integra l’educazione civica tradizionale.

L’obiettivo è quello di formare cittadini in grado di partecipare attivamente alla vita democratica attraverso all’uso consapevole delle nuove tecnologie.

Educazione civica digitale: spirito critico e responsabilità

Come per il decalogo, massima attenzione allo spirito critico e alla responsabilità nell’uso delle nuove tecnologie: lo spirito critico è fondamentale perché permette di individuare le profonde implicazioni sociali, culturali ed etiche che si nascondono dietro alle potenzialità del digitale.

La responsabilità invece è altrettanto importante perché i nuovi media non permettono solo di fruire di contenuti ma rendono l’utente in grado di produrre autonomamente informazioni che possono condizionare altre persone.

La piattaforma si concentra su alcune aree tematiche fra cui l’architettura della rete e la questione dei diritti, l’educazione ai media, l’educazione a cercare, analizzare e usare correttamente l’informazione (information literacy), il ruolo e valore dei big data e dell’intelligenza artificiale e infine la creatività digitale.

Smart NationIl MIUR pubblica un sillabo per l’educazione civica digitale

Related Posts