Il Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada punta sul digitale

No comments

Mamoiada è un nome piuttosto noto, in Italia e nel mondo, per la tradizione legata alle proprie maschere, ossia i Mamuthones e gli Issohadores, e alle rappresentazioni in cui vengono utilizzate.

Il Comune che vanta poco più di duemila abitanti residenti, presenta flussi turistici per oltre 22 mila visitatori, la metà dei quali stranieri.

Questo importante risultato è dovuto all’attenzione nella promozione di vari aspetti culturali e tradizionali fra cui le Maschere Mediterranee.

Le Maschere Mediterranee di Mamoiada sono maschere arcaiche le cui origini sono ignote: esse rappresentano l’allegoria ironica dell’inversione uomo-bestia e, oltre ad essere una componente importantissima della tradizione culturale del luogo, partecipano alle sfilate organizzate per il carnevale barbaricino.

Agli inizi del 2000 il Comune di Mamoiada ha organizzato un’esposizione permanente delle suddette maschere creando un piccolo spazio museale, il Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada, con l’intento di proporre a turisti e sardi un’idea nuova di tradizione.

Il Museo, aperto al territorio e ricco di sale espositive, si arricchisce ora grazie al ricorso al digitale.

Il digitale come strumento di amplificazione delle Maschere Mediterranee

In occasione della Giornata nazionale delle famiglie al museo infatti, il Museo di Mamoiada lancia un nuovo spazio multimediale dedicato ai bambini affinché l’offerta culturale sia arricchita di musiche, video e tecnologia appetibili ad un pubblico più giovane e sensibile all’innovazione.

Inoltre il Museo di Mamoiada offre anche un’app, chiamata Mamoiada for you, che permette di creare un percorso di visita personalizzato e immergere il visitatore nel mondo del carnevale mamoiadino.

Lo scopo è amplificare l’impatto emozionale di musiche e video ma anche aumentare l’interazione con i visitatori: coloro che utilizzano i servizi tecnologici messi a punto dal Museo di Mamoiada possono infatti lasciare dei feedback ed essere premiati in punti con un premio finale offerto dallo stesso Museo.

Smart NationIl Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada punta sul digitale

Related Posts