Nanomedicina, un materiale innovativo permette l’eliminazione dei radicali liberi

No comments

Un potenziale nuovo paradigma per lo sviluppo di nanomateriali multifunzionali per impiego in biodiagnostica e in nanomedicina: è questo il frutto di una ricerca italiana finanziata da Fondazione Cariplo e dalla Comunità Europea nonché pubblicata sulla rivista Science.

Grazie al lavoro dei ricercatori del Dipartimento di Scienza dei Materiali dell’Università di Milano-Bicocca in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia, il Centro Nazionale delle Ricerche e l’Ospedale Maggiore Policlinico infatti è stato possibile individuare un nuovo stato di aggregazione della materia con primari riflessi in ambito medicale.
Tramite i nano-cluster, una particolare classe di strutture metalliche composte da nano-molecole d’oro, i ricercatori hanno creato una super struttura molecolare inseribile all’interno delle cellule.
Grazie alle specifiche e particolari proprietà di interazione con la luce questa super materia è in grado di eliminare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare precoce e, in casi estremi, della prematura morte cellulare.

La super struttura molecolare risulta eccezionalmente biocompatibile ed in grado di eliminare dall’ambiente cellulare specie chimiche tossiche.

Smart NationNanomedicina, un materiale innovativo permette l’eliminazione dei radicali liberi

Related Posts