NOI Techpark, a Bolzano nasce un innovativo polo tecnologico

No comments

A Bolzano nasce un parco tecnologico che punta a rendere la città uno fra i luoghi più attrezzati d’Italia in fatto di tecnologia.

Si chiama Noi Techpark e presenta, nell’area ex-Montecatini, oltre 190 mila metri cubi di edifici su un terreno di 13 ettari.

Lo spazio permette di ospitare 40 startup italiane, 6 istituti di ricerca, 20 laboratori e altrettante aziende innovative candidando Noi Techparck, il cui acronimo sta per Nature of Innovation, ad essere una piattaforma di interscambio e di conoscenza tra l’Italia e il Nord Europa.

Dopo un lavoro di 3 anni e un investimento complessivo di 124 milioni, il progetto prende il via oggi 20 ottobre con l’insediamento delle prime aziende come Huawei, Meccaferri e Leitner.

In particolare Huawei svilupperà nel polo tecnologico le proprie infrastrutture ICT nel campo della safe and smart city e dell’Internet of Things.

Sono attese anche nuove aziende ma il processo di selezione è molto rigoroso e basato sull’aderenza a cinque criteri di selezione: grado di contenuto tecnologico e innovativo del progetto, compatibilità con la strategia di sviluppo del Techpark, sostenibilità del business, reputazione e ricadute economiche sul territorio.

Noi Techpark, un’innovazione sostenibile

La struttura di Noi Techpark, costruita nel 1937 per volere di Mussolini, è stata completamente ristrutturata mantenendone i tratti storici ma implementando l’attenzione all’aspetto green: è infatti il primo edificio in Europa e secondo al mondo ad aver ottenuto la certificazione Leed ND v4.

Smart NationNOI Techpark, a Bolzano nasce un innovativo polo tecnologico

Related Posts