Nuove funzionalità arricchiscono i dispositivi Android

No comments

Google introduce alcune interessanti novità all’interno del proprio sistema operativo Android: sono cinque infatti le nuove funzionalità disponibili sugli smartphone che montano il software di Big G e che sono in corso di rilascio in tutto il mondo partendo dagli Stati Uniti.

Si tratta di Android Emergency Location Services (ELS), Android Earthquake Alerts System, novità per Android Auto, per Benessere Digitale e per l’accessibilità (con l’app Lookout).

Con Android Emergency Location Services (ELS) lo smartphone è ora in grado di condividere l’impostazione della lingua dell’utente durante la chiamata a un servizio di emergenza locale affinché l’operatore possa avere le informazioni idonee per un’eventuale traduzione in modo da offrire assistenza nel modo migliore possibile.

Con Android Earthquake Alerts System invece, lo smartphone è in grado di rilevare eventi sismici nelle vicinanze fornendo informazioni, in una sorta di enorme rete di rilevamento distribuita in tutto il mondo, utili per imparare a conoscere meglio i terremoti e ricevere le allerte in tempo reale grazie anche ai sismometri esistenti.

Con la nuova app Calendario integrata in Android Auto è possibile verificare promemoria e appuntamenti grazie alla comoda interfaccia basata sullo schermo dell’auto minimizzando le possibili distrazioni durante la guida.

Con la modalità Bedtime, inclusa nel pacchetto Benessere Digitale, gli utenti vengono informati quando è ora di andare a dormire senza più essere disturbati dalle notifiche notturne: il sistema permette di monitorare il tempo trascorso di notte davanti allo schermo e individuare la quantità di ore di sonno ideale.

Infine con Lookout Google introduce una migliore accessibilità tramite la visione artificiale per aiutare le persone ipovedenti ad interagire più efficacemente con la tecnologia: per esempio è possibile scansionare lunghi documenti fruendo di un sistema integrato di lettura a voce alta del contenuto scansionato.

Maggiori dettagli nel blog ufficiale di Google.

Smart NationNuove funzionalità arricchiscono i dispositivi Android

Related Posts