Online il mondo sottomarino di Okinawa

No comments

Si è conclusa la mappatura degli abissi di Okinawa da parte di Google in collaborazione con l’organizzazione no profit Ocean Agency.

Si tratta di un progetto di natura divulgativo e naturalistico che, tramite il servizio Street View di Google Maps, consente di visualizzare online a 360 gradi panorami online altrimenti inaccessibili.

Grazie alla tecnologia infatti, il mondo sottomarino nell’estremità meridionale del Giappone è stato ripreso e digitalizzato portandolo online e consentendo all’utente di poter osservare il delicato ecosistema di reef, coralli, diverse specie di pesci e altre forme di vita marina.

L’esplorazione consente di visualizzare le misteriose formazioni rocciose di Yonaguni sotto stress per via del fenomeno di sbiancamento dei coralli, dovuto all’espulsione delle alghe vitali per via delle acque più calde, e a causa di cambiamenti terrestri fra cui l’incremento della temperatura delle acque marine.

Google StreetViewUna missione divulgativa e naturalistica

La digitalizzazione dell’ecosistema è uno dei passi per la salvaguardia degli abissi di Okinawa perché consente di fissare caratteristiche in via di modificazione, come ad esempio un database di immagini per tracciare i cambiamenti intercorsi, e nel mentre vengono portate avanti iniziative di tutela.

Fra queste, il trapianto di coralli attuato a Onna dove è stato creato il maggior campo artificiale di coralli delle dimensioni pari a quattro campi da football.

Smart NationOnline il mondo sottomarino di Okinawa

Related Posts