Open Meter, al via i nuovi contatori digitali di Enel

No comments

Si chiama Open Meter ed è il nuovo contatore di seconda generazione a firma Enel. L’ideatore del nuovo contatore è l’architetto Michele De Lucchi che insieme a E-distribuzione ha presentato il progetto all’auditorium Enel di Roma.

Alla presenza del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, Enel, da sempre protagonista a livello mondiale nella transazione energetica, ha annunciato un investimento per 4,3 milioni di contatori, il coinvolgimento di 250 imprese e 4000 persone in campo, per sostituire entro i prossimi 15 anni, oltre 41 milioni di contatori dei quali quasi 32 milioni già entro il 2021 (installandone ben 29 milioni nel residenziale e 3 milioni nell’industria).

Il piano di sostituzione Smart Meter punta ad un risparmio effettivo tra il 2 e il 6% dei consumi elettrici e, non da meno, creerà lavoro.
Sembra proprio che l’operazione di Enel porterà nuovo ossigeno all’economia italiana collocando la maggior parte del lavoro di sostituzione dei contatori nel biennio 2018/2019.

Open Meter, l’innovazione di Enel sta nella digitalizzazione

Ma qual è la vera innovazione di Open Meter? Il lavoro di digitalizzazione ad opera di Enel parte nell’ormai lontano 2001 con un progetto pionieristico che prevedeva la possibilità di lettura dei contatori da remoto.

Il contatore elettronico è stato solo la rampa di lancio per lo sviluppo di reti intelligenti.

Arrivando ad oggi, il contatore Enel di nuova generazione è in grado di rilevare ogni quindici minuti il consumo energetico e di stabilire un preciso profilo di consumo giornaliero. Quello che si paga, dunque, è solo l’effettivo consumo con la possibilità inoltre di effettuare diagnostica evoluta sfruttando il capillare e costante monitoraggio della rete grazie alle informazioni registrate in cloud.

Smart NationOpen Meter, al via i nuovi contatori digitali di Enel

Related Posts