Arriva in Italia Amazon Fire TV Stick 4K Max

No comments

Dopo il lancio e il successo del modello precedente di cui avevamo già parlato, ecco arrivare in italia la chiavetta Fire TV Stick 4K Max di Amazon: si tratta del dispositivo che permette di abilitare un televisore ai contenuti via internet erogati da Amazon e da altri gestori di servizi e piattaforme di streaming dedicati a contenuti digitali fruibili tramite tv.

Il nuovo modello, decisamente più potente grazie ad un innovativo hardware, garantisce prestazioni notevoli che consentono una navigazione molto più fluida e un avvio dei contenuti più rapido: è inoltre compatibile con lo standard di nuova generazione Wi-Fi 6 supportando i flussi video in 4K UHD, HDR e HDR10+, così come Dolby Vision e Dolby Atmos.

La Fire TV Stick 4K Max di Amazon viene venduta insieme al telecomando vocale che supporta l’assistente vocale Alexa in grado di gestire le richieste di riproduzione dei contenuti multimediali e pilotare eventuali altri dispositivi dell’ecosistema Amazon presenti in casa.

La chiavetta inoltre permette di collegarsi ad altri dispositivi audio wireless compatibili, come Echo Studio o a una coppia di speaker Echo, per garantire una resa audio Dolby multicanale di livello nonché alle telecamere intelligenti Blink di Amazon che, tramite la mdoalità Picture-in-Picture, possono essere riprodotte durante la visione televisiva.

Il nuovo dispositivo di Amazon supporta le più famose piattaforme video sul mercato tra cui, oltre a Prime Video, Spotify, Dazn, Netflix, RaiPlay, Disney+, Apple Music, Now e Mediaset Infinity.

Smart NationArriva in Italia Amazon Fire TV Stick 4K Max
Vai all'articolo

Ray-Ban Stories, disponibili in Italia gli occhiali smart di Facebook ed EssilorLuxottica

No comments

Arrivano in Italia, uno dei primi Paesi al mondo a potersi fregiare di questo nuovo dispositivo tecnologico indossabile, i Ray-Ban Stories, gli occhiali smart creati dalla collaborazione fra Facebook ed EssilorLuxottica.

Il prezzo è all’incirca quello di un paio di occhiali alla moda e puntano a rilanciare il settore degli smart glasses, ossia gli occhiali intelligenti, che era stato lanciato da Google senza però incontrare un significativo successo al punto che diversi progetti erano stati annunciati e poi accantonati senza raggiungere il mercato: questo nuovo modello di Ray-Ban, seppure esteticamente molto simile ai modelli non tecnologici, permette di scattare foto, registrare video, effettuare telefonate e ascoltare musica senza mani ma grazie all’assistente vocale integrato.

I Ray-Ban Stories coniugano la tecnologia ottica di un colosso come EssilorLuxottica e l’ecosistema digitale di Facebook e delle attività controllate come Instagram e WhatsApp: l’obiettivo è quello di consentire all’utente di sperimentare l’interazione tra contenuti social e luoghi fisici in modo ancora più coinvolgente.

Dal punto di vista tecnico i Ray-Ban Stories montano due fotocamere da 5 megapixel inserite direttamente nella parte frontale della montatura che servono a scattare foto e registrare video grazie all’interfacciamento con l’app Facebook View disponibile per iOS e Android: lo scatto avviene fisicamente tramite un apposito pulsante sull’asta destra oppure tramite assistente vocale, un’apposita spia luminosa lampeggiante avvisa fisicamente gli utenti che il dispositivo è in fase di cattura immagini onde offrire un riferimento visivo per chi volesse preservare la propria privacy.

I contenuti acquisiti dai Ray-Ban Stories vengono trasferiti su smartphone e da qui condivisi tramite le varie app dell’ecosistema di Facebook o di altre celebri applicazioni come TikTok e Snapchat.

Tramite la procedura di pairing via bluetooth è poi possibile effettuare o rispondere a telefonate e ascoltare musica anche senza auricolari.

I Ray-Ban Stories sono per ora disponibili in Italia, Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Irlanda e Canada tramite tre modelli (Wayfarer, Meteor e Round) di vari colori e differenti lenti con prezzi a partire da 329 euro.

Smart NationRay-Ban Stories, disponibili in Italia gli occhiali smart di Facebook ed EssilorLuxottica
Vai all'articolo

Apple Maps, in Italia è disponibile la nuova versione del servizio mappe di Apple

No comments

Da oggi anche in Italia è disponibile la nuova versione dell’app Maps di Apple che offre sostanziali novità grafiche che permettono di vedere completamente strade, edifici, parchi, aeroporti, centri commerciali con il progressivo inserimento anche di pedoni, traffico veicolare e controllo elettronico della velocità con indicazione degli autovelox e delle indicazioni semaforiche.

La nuova versione sarà sfruttabile senza la necessità di registrarsi o possedere un ID Apple: tra le accortezze legate alla volontà di tutelare la privacy degli utenti vi è il ricorso all’intelligenza artificiale già presente sul dispositivo per fornire le funzioni personalizzate come il suggerimento dell’ora di partenza.

La riduzione della richiesta di dati da parte dell’app all’utente si traduce inoltre in un minore scambio di dati sensibili con la rete internet: tutti i dati generati dall’utilizzo fra cui le ricerche, i percorsi di navigazione richiesti all’app e le informazioni sul traffico sono anonimati grazie ad un sistema di azzeramento automatico.

Inoltre, la nuova versione di Apple Maps oscura la posizione dell’utente sui server Apple e non conserva dati precisi e storici.

In concomitanza con il lancio di iOS 15, previsto in autunno, la piattaforma dedicata alle mappe sarà arricchita ulteriormente con i dati del trasporto pubblico (inizialmente solo a Milano) e con i dati atmosferici più significativi.

Smart NationApple Maps, in Italia è disponibile la nuova versione del servizio mappe di Apple
Vai all'articolo

Il Comune di Cervia potenzia i servizi digitali online

No comments

L’innovazione nei servizi digitali erogati dal Comune di Cervia fa un passo in avanti: tramite lo sportello telematico polifunzionale attivato all’inizio di quest’anno infatti è ora possibile per il cittadino richiedere da remoto alcuni certificati anagrafici con la possibilità di effettuare la stampa direttamente da casa.

La piattaforma digitale del Comune di Cervia consente, previa autenticazione tramite identità digitale, l’emissione di certificati da parte del richiedente ma anche per la propria famiglia.

Fra i certificati ottenibili vi sono quello anagrafico di nascita, di residenza, di residenza estera, dello stato di famiglia nazionale o estero, dello stato libero e di quello civile.

Il rilascio elettronico avviene in carta semplice o in bollo a seconda della destinazione d’uso: nel secondo caso è richiesta l’apposizione di una marca da bollo tramite digitazione del codice che ne consente l’utilizzo elettronico.

Contestualmente l’Amministrazione ha pubblicato un avviso pubblico a soggetti privati come edicole, tabaccai e CAF come intermediari per la stampa dei certificati online in modo da distribuire il servizio sul territorio soprattutto per chi ha poca dimestichezza con il digitale.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa del Comune di Cervia.

Smart NationIl Comune di Cervia potenzia i servizi digitali online
Vai all'articolo

TIM e Fondazione CR Firenze insieme per sostenere la formazione digitale dei giovani meno fortunati

No comments

TIM e Fondazione CR Firenze hanno sottoscritto un accordo per dare supporto ai giovani meno fortunati favorendo l’accesso allo studio e alla formazione digitale.

L’accordo prevede la donazione di oltre 600 pc e laptop rigenerati in favore di Fondazione CR Firenze da parte di TIM che permetteranno alle famiglie meno abbienti di poter consolidare, tramite il digitale, le competenze dei figli in vari ambiti agevolando anche l’accesso alla didattica a distanza, laddove venisse implementata.

Inoltre, la donazione permette di recuperare dispositivi elettronici nel rispetto delle buone pratiche di economia circolare e perseguendo la piena sostenibilità: il recupero di questi dispositivi comporterà un risparmio di oltre 132.000 kg di CO2eq.

L’accordo fra TIM e Fondazione CR Firenze appartiene alle iniziative create tramite il progetto Operazione Risorgimento Digitale per promuovere l’inclusione digitale e ridurre il digital divide.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di TIM.

Smart NationTIM e Fondazione CR Firenze insieme per sostenere la formazione digitale dei giovani meno fortunati
Vai all'articolo

Il Comune di Guidonia Montecelio sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica

No comments

Il Comune di Guidonia Montecelio ha stretto l’accordo con Open Fiber per l’avvio dei cantieri che si occuperanno di posare la fibra ottica dell’operatore wholesale in città.

La fine dei lavori è calendarizzata a 18 mesi a fronte di un investimento di 9 milioni di euro e la copertura di 24mila immobili tra abitazioni, uffici, scuole ed Enti pubblici.

La fibra ottica in modalità FTTH permetterà di erogare servizi evoluti e potenziare le opportunità di smart working da parte di coloro che sono chiamati a lavorare da casa.

I lavori rispetteranno un serrato cronoprogramma e saranno a basso impatto ambientale con riutilizzo di strutture esistenti e cavidotti sotterranei in modo da limitare i disagi al territorio.

La centrale di zona, ossia il Point of Presence (POP), delegato a gestire la fibra ottica del territorio verrà installata in via Locatelli da dove si dirameranno i lavori che procederanno progressivamente verso la zona di Colle Fiorito.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationIl Comune di Guidonia Montecelio sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica
Vai all'articolo

Il Comune di Limbiate rende gratuito il domicilio digitale ai residenti

No comments

Il Comune di Limbiate ha lanciato negli scorsi giorni una piattaforma online che consente di richiedere gratuitamente un indirizzo di posta elettronica certificata, conosciuta come PEC, e di eleggerla come proprio domicilio digitale.

Si tratta di una sostanziale innovazione, accessibile a tutti i cittadini residenti nel Comune, tramite cui l’Amministrazione vuole favorire la diffusione della modalità di comunicazione digitale con il cittadino tramite un canale semplice e tempestivo nato appositamente per evitare le problematiche e i costi delle notifiche cartacee.

Il domicilio digitale è un luogo virtuale che, di fatto, sostituisce il domicilio fisico per tutte le notifiche, atti o avvisi che potrebbero arrivare al cittadino da parte della Pubblica Amministrazione: l’elezione del domicilio digitale avviene attualmente tramite la comunicazione di un indirizzo PEC.

Comunicazioni come multe, cartelle esattoriali, avvisi di giacenza o atti giudiziari diventano quindi sostanzialmente immediati e perfettamente a norma: in questo modo il Comune di Limbiate, con l’adozione di questo strumento, andrebbe ad abbattere i costi della postalizzazione e della lavorazione delle comunicazioni in formato cartaceo con un conseguente risparmio per la cittadinanza.

La piattaforma del Comune di Limbiate che permette di registrare un indirizzo PEC gratuito è realizzata in appoggio all’infrastruttura tecnica di Aruba che fornisce il servizio.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Limbiate.

Smart NationIl Comune di Limbiate rende gratuito il domicilio digitale ai residenti
Vai all'articolo

Il Comune di Firenze organizza incontri gratuiti di facilitazione digitale nelle biblioteche civiche

No comments

Il Comune di Firenze sfrutta la propria rete civica di biblioteche e la mette a disposizione di coloro che hanno necessità di potenziare le proprie competenze digitali di base: in cinque biblioteche comunali vengono infatti organizzati incontri di facilitazione digitale per assistere coloro che sono meno capaci nell’uso della tecnologia.

Oltre all’uso del computer, di smartphone e tablet, all’interno del programma formativo verranno affrontati la navigazione su internet e l’uso dei social network oltre, ovviamente, ai servizi digitali erogati dalla Pubblica Amministrazione.

Gli incontri, del tutto gratuiti per i cittadini, durano un’ora e sono rivolti a tutti i maggiorenni iscritti al sistema bibliotecario comunale e al servizio di navigazione Internet PAAS.

Si possono prenotare un massimo di 5 appuntamenti su alcuni argomenti predefiniti.

Il primo riguarda l’uso degli strumenti digitali della biblioteca che permettono di leggere i quotidiani da casa, scaricare e-book e audiolibri oltre a gestire il profilo della propria iscrizione bibliotecaria da remoto.

Il secondo è relativo alla fotografia digitale tramite smartphone e alla sua gestione.

Il terzo argomento riguarda i servizi digitali erogati dal Comune di Firenze ma anche l’uso dell’identità digitale, delle app utili a Firenze nonché l’accesso alla rete Wi-Fi cittadina.

Il quarto è relativo all’uso della posta elettronica, agli strumenti di videoscrittura e ai social network.

Il quinto invece è relativo alla navigazione online e all’uso dei motori di ricerca.

Infine l’ultimo argomento riguarda i corsi di formazione online della Regione Toscana e il turismo online con particolare interesse verso l’offerta regionale.

Le biblioteche coinvolte nel progetto sono la biblioteca Filippo Buonarroti (Q5), la biblioteCaNova Isolotto, la biblioteca Pietro Thouar, la biblioteca Mario Luzi, la biblioteca delle Oblate.

Maggiori informazioni nella pagina dedicata.

Smart NationIl Comune di Firenze organizza incontri gratuiti di facilitazione digitale nelle biblioteche civiche
Vai all'articolo

Al via il programma scolastico psicoeducativo per l’uso consapevole di internet

No comments

Per contrastare e gestire i segni di dipendenza o di un uso problematico di internet e delle nuove tecnologie prende il via, con il nuovo anno scolastico, un programma psicoeducativo destinato ai giovani finanziato dal Centro nazionale per la prevenzione e il Controllo delle Malattie (Ccm) del Ministero della Salute e coordinato dal Dipartimento Salute e Politiche Sociali della Provincia Autonoma di Trento e dall’ISS.

Il progetto punta ad utilizzare prevalentemente i serious games, ossia giochi educativi interattivi da effettuarsi anche tramite lavagne interattive multimediali (LIM), che consentono di insegnare ai ragazzi ad autoregolamentarsi dal punto di vista emotivo trovando soluzioni per tutte quelle situazioni in cui stress e frustrazioni potrebbero avere la meglio.

Il programma è destinato agli studenti delle scuole medie di 12-14 anni e verrà proposto in 20 classi di cinque aree con capofila la Provincia Autonoma di Trento e a seguire le regioni del Lazio, Marche, Lombardia e Molise.

Le sessioni formative della durata di 45-60 minuti verranno realizzate dai docenti degli alunni dopo una formazione specifica: i giochi utilizzati saranno comunque messi a disposizione dei ragazzi anche oltre all’orario scolastico in modo da poterli usare anche a casa.

Maggiori informazioni nel comunicato di Epicentro di ISS.

Smart NationAl via il programma scolastico psicoeducativo per l’uso consapevole di internet
Vai all'articolo

L’impatto del digitale nello sviluppo sostenibile dell’Italia per Microsoft e The European House – Ambrosetti

No comments

The European House – Ambrosetti e Microsoft Italia hanno rilasciato uno studio sull’impatto che il digitale avrà nel prossimo decennio, e più precisamente tra il 2020 e il 2030, sullo sviluppo dell’Italia.

Questo studio esamina come la svolta digitale contribuirà a migliorare la sostenibilità ambientale del nostro Paese con una stima di abbattimento fino al 10% delle emissioni rispetto ai livelli prepandemici: si tratta di un impatto significativo pari a quello incrementale rappresentato dalle energie rinnovabili.

Dal report appare chiaro come le aziende digitalizzate risultino complessivamente più produttive rispetto a quelle che non hanno ancora affrontato il tema della trasformazione digitale: questo vantaggio è stimabile in un 64% in più di produttività rispetto a chi è rimasto e rimarrà al palo nella transizione digitale.

Fra le leve più significative per una maggiore sostenibilità sociale vi è inoltre il ricorso a forme di lavoro a distanza che impattano significativamente sulla qualità della vita delle persone e sul consumo di CO2.

Sostenibilità ambientale, economica e sociale: sono quindi queste le principali direttrici che interessano il cambiamento dettato dal digitale.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Microsoft.

smartnationL’impatto del digitale nello sviluppo sostenibile dell’Italia per Microsoft e The European House – Ambrosetti
Vai all'articolo