Al via la replica digitale della Torre della Garisenda

No comments

La Torre della Garisenda, la più bassa delle due torri di Bologna, che è attualmente in ristrutturazione a causa di alcuni problemi strutturali, si avvia ad essere replicata in digitale.

L’iniziativa, possibile grazie alla collaborazione fra Comune di Bologna, Università di Bologna, Cineca e Nvidia: grazie all’uso di avanzate tecnologie di modellazione e simulazione digitale verrà creato un gemello digitale arricchito dei dati necessari per monitorare la Torre.

Lo scopo ultimo del progetto è quello di comprendere il comportamento dell’intera struttura potendo sviluppare scenari predittivi grazie alle capacità di calcolo di Cineca e alle competenze specifiche degli altri partner.

I dati raccolti tramite sensori e altri sistemi verranno trattati da algoritmi basati su tecnologie evolute di intelligenza artificiale che permetteranno di effettuare simulazioni realistiche arricchite dall’opportunità di utilizzare ambienti 3D fotorealistici.

Smart NationAl via la replica digitale della Torre della Garisenda
Vai all'articolo

Al via la sperimentazione della Banca Dati nazionale delle Strutture Ricettive

No comments

Da oggi è formalmente operativa, seppure in fase sperimentale, la Banca Dati nazionale delle Strutture Ricettive e degli immobili destinati a locazione breve o per finalità turistiche, o per brevità conosciuta con l’acronimo BDSR: si tratta di una piattaforma tecnologica che rappresenta un pilastro fondamentale per la tutela del consumatore, della concorrenza e della trasparenza del mercato.

La fase sperimentale riguarda inizialmente la Regione Puglia.

Grazie all’utilizzo di particolari meccanismi di interoperabilità viene reso possibile il coordinamento a livello informativo fra l’amministrazione statale e territoriale per predisporre una mappatura degli esercizi ricettivi su scala nazionale allo scopo di contrastare irregolarità nell’erogazione di servizi di ospitalità.

Ogni alloggio da mettere a reddito per locazioni brevi o finalità turistiche dovrà fruire della procedura telematica di assegnazione del Codice Identificativo Nazionale (CIN) che dovrà essere adeguatamente pubblicizzato tanto all’esterno degli stabili quanto negli annunci online.

La piattaforma entra in esercizio seguendo un protocollo suddiviso in due fasi: la prima, sperimentale, consente ai cittadini che lo desiderano di adeguarsi da subito agli obblighi correlati all’ottenimento e alla pubblicazione del CIN.

La seconda prevederà l’entrata a regime della piattaforma con un archivio nazionale completamente funzionante.

Maggiori informazioni nel comunicato del Ministero del Turismo.

Smart NationAl via la sperimentazione della Banca Dati nazionale delle Strutture Ricettive
Vai all'articolo

Il Comune di Bibbiena promuove l’alfabetizzazione digitale in ambito sanitario

No comments

Il Comune di Bibbiena, in collaborazione con l’Asl Toscana Sud Est e l’Isis Enrico Fermi, promuove un progetto di inclusione digitale in ambito sanitario rivolto alla popolazione che ha difficoltà nell’interfacciarsi con i servizi sanitari digitali.

L’iniziativa, denominata “Un click per la salute”, coinvolge quasi 100 giovani delle classi di quinta superiore dell’Isis Enrico Fermi di Bibbiena che, dopo aver imparato a utilizzare i servizi digitali della Regione Toscana, sono stati reclutati come formati per insegnare, a loro volta, ai più anziani.

Il progetto punta ad illustrare una serie di opportunità come per esempio il prenotare una visita a distanza, accedere al fascicolo elettronico o utilizzare le app di Regione Toscana dedicate alla salute.

Contestualmente verrà presentata anche la rete dei nuovi totem PuntoSi per facilitare l’accesso ai servizi digitali in ambito sanitario per i territori coinvolti.

Maggiori informazioni nel comunicato dell’Asl Toscana Sud Est.

smartnationIl Comune di Bibbiena promuove l’alfabetizzazione digitale in ambito sanitario
Vai all'articolo

A Genova parte la sperimentazione del telemonitoraggio per i pazienti affetti da SLA

No comments

A Genova è stato avviato un nuovo servizio di portata epocale per i pazienti liguri affetti da SLA, acronimo per Sclerosi Laterale Amiotrofica: è stata infatti avviata la sperimentazione per 10 famiglie del servizio di telemonitoraggio che permette un costante controllo della salute del malato direttamente a casa riducendo le evidenti problematiche connesse con il monitoraggio della patologia.

Questo servizio, promosso e finanziato dalla sezione di Genova-La Spezia dell’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, è erogato in collaborazione con il Centro Clinico NeMO di Arenzano e i dipartimenti del servizio territoriale delle ASL 3 e 4.

La soluzione tecnologica adottata riguarda il sistema NIA, acronimo per Neurodegenerative Innovative Assistance, che è stato progettato dal Polo tecnologico NEMOLAB di Milano e che garantisce un supporto continuo lungo tutto il percorso di malattia. 

Tramite uno smartwatch vengono monitorati i parametri vitali dei pazienti nonché quelli di movimento e di dispendio energetico: da remoto i medici possono quindi recepire informazioni dettagliate sui cambiamenti clinici degli individui sotto monitoraggio e, grazie all’utilizzo di speciali algoritmi che fanno ricorso all’intelligenza artificiale, possono comprendere velocemente chi necessiti di maggiore attenzione.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Genova.

Smart NationA Genova parte la sperimentazione del telemonitoraggio per i pazienti affetti da SLA
Vai all'articolo

MeLab, in Liguria nasce il centro di promozione salute e psicologia clinica digitale

No comments

In Liguria, ad Arma di Taggia, nasce MeLab, il centro di promozione salute e psicologia clinica digitale: si tratta di un servizio realizzato dall’ASL 1 Regione Liguria e finalizzato all’attività di prevenzione della dipendenza dal gioco, del cyberbullismo e di promozione di un uso consapevole dei media digitali.

L’iniziativa è resa possibile grazie al partenariato composto dall’ASL 1 Imperiese, dall’Università degli Studi di Genova, dal Centre Hospitalier Universitaire di Nizza e dall’Universitè Cote d’Azur che cooperano nel progetto INTEVIDI che si occupa dell’innovazione tecnologica digitale nella riabilitazione delle interazioni sociali nell’arco del ciclo della vita.

Il MeLab assiste quindi i giovani nel loro rapporto e nelle loro interazioni con il mondo della rete e dei videogiochi che possono provocare comportamenti errati o rappresentare delle possibili dipendenze.

Maggiori informazioni nel comunicato di ASL 1 Regione Liguria.

Smart NationMeLab, in Liguria nasce il centro di promozione salute e psicologia clinica digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Forlì attiva un punto di facilitazione digitale

No comments

ll Comune di Forlì ha attivato un punto di facilitazione digitale presso l’URP dell’Ente per supportare attivamente i cittadini che hanno difficoltà nell’uso delle nuove tecnologie.

Si tratta del primo di 5 sportelli che verranno aperti nel territorio dell’Ente in collaborazione con altri soggetti ed Enti del Terzo Settore grazie alle risorse del PNRR.

Si tratta di un passo significativo nel percorso di transizione digitale dei servizi per i cittadini che sono così più facilmente accessibili anche grazie all’abbattimento delle barriere tecnologiche e al miglioramento dell’interazione con la Pubblica Amministrazione, tanto locale quanto centrale.

Tutti i cittadini interessati ad ottenere supporto nell’uso dell’identità digitale SPID o CIEID, nonché alle pratiche amministrative digitali potranno richiedere un appuntamento gratuito agli operatori presenti presso il punto di facilitazione digitale aumentando così le competenze digitali di base legate alla richieste di certificati anagrafici online, ai pagamenti elettronici ma anche all’uso della mail.

Per accedere al servizio è richiesta la prenotazione.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Forlì.

Smart NationIl Comune di Forlì attiva un punto di facilitazione digitale
Vai all'articolo

Innovation Community, CDP avvia la rete dei professionisti dell’innovazione

No comments

Per stimolare la generazione di idee adatte alle mutevoli esigenze del emrcato il Gruppo Cassa Depositi e Prestiti (CDP) ha varato Innovation Community, una nuova rete dei professionisti dell’innovazione che adottano le opportunità offerte dalle tecnologie digitali per lo sviluppo di idee e soluzioni innovative.

Tra i partecipanti della nuova Innovation Community fanno parte le società del Gruppo CDP e le principali partecipate come: Ansaldo Energia, Autostrade per l’Italia, CDP Equity, CDP Venture Capital, Elite, ENI, Euronext, Fincantieri, Fintecna, Fondo Italiano di Investimento SGR, GPI, Italgas, NEXI, Open Fiber, Polo Strategico Nazionale, Poste Italiane, Renovit, Saipem, Simest, Snam, Terna, TIM, Gruppo Trevi, Valvitalia e Webuild.

Grazie all’interazione dei membri possono nascere nuove opportunità innovative basate sulla contaminazione e sulla condivisione di buone pratiche promuovendo sinergie per affrontare le mutevoli necessità del mercato risolvibili tramite idee innovative

L’Innovation Community organizzerà nei prossimi mesi dei tavoli di lavoro dedicati in base alle principali esigenze dei partecipanti al fine di indirizzare le future progettualità.

Maggiori dettagli nel comunicato del Gruppo CDP.

Smart NationInnovation Community, CDP avvia la rete dei professionisti dell’innovazione
Vai all'articolo

NeoConnessi, WINDTRE e la Società Italiana di Pediatria insieme per educare all’uso consapevole del digitale

No comments

WINDTRE e la Società Italiana di Pediatria (SIP) rafforzano la loro collaborazione siglando un’intesa per NeoConnessi, un decalogo contenente le linee guida per educare i più giovani e le loro famiglie a un uso consapevole di internet e dei dispositivi digitali.

Il progetto NeoConnessi è frutto dell’impegno di WINDTRE per aiutare le famiglie nel relazionarsi con il digitale grazie alla collaborazione di esperti in ambito psicologico, pedagogico, tecnologico e didattico e con la collaborazione della Polizia di Stato: viene promossa la conoscenza online offrendo supporto su temi come sicurezza, protezione dei dati sensibili e della privacy nonché sui rischi e le insidie della rete.

Grazie al progetto NeoConnessi, a partire dal mese di giugno le linee guida verranno divulgate agli studi pediatrici e tramite la rivista Pediatria, organo ufficiale di SIP.

Maggiori dettagli nel comunicato di WINDTRE.

smartnationNeoConnessi, WINDTRE e la Società Italiana di Pediatria insieme per educare all’uso consapevole del digitale
Vai all'articolo

Milano Digital Week, al via la call for proposal per la settima edizione

No comments

Il Comune di Milano ha ufficialmente dato il via alla call for proposal per la settima edizione della Milano Digital Week, l’evento promosso dall’Ente per mettere al centro lo sviluppo e l’innovazione digitale dedicata ai cittadini, alle imprese e alle istituzioni.

Si tratta della formale raccolta delle candidature dei progetti e delle iniziative che vorranno partecipare alla nuova edizione della manifestazione meneghina che, quest’anno, sarà dedicata all’intelligenza artificiale.

Tutti coloro che volessero candidare il proprio progetto potranno inoltrare online la domanda entro il 15 luglio: tra i temi che potranno essere affrontati ci sarà quello del digitale per le imprese, ma anche lavoro e formazione con una specifica attenzione verso le opportunità aperte dall’intelligenza artificiale in questi ambiti.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa del Comune di Milano.

Smart NationMilano Digital Week, al via la call for proposal per la settima edizione
Vai all'articolo

Al via l’hub europeo per la transizione digitale delle imprese di Puglia e Basilicata

No comments

Si chiama CETMA-DIHSME ed è il nuovo hub europeo per la transizione digitale delle imprese di Puglia e Basilicata lanciato come polo di innovazione per sostenere la trasformazione digitale delle società e delle economie europee.

Il progetto, che fa parte di una rete europea di poli di innovazione digitale denominata European Digital Innovation Hubs, vuole sostenere la transizione digitale dell’industria e della pubblica amministrazione tramite l’uso di tecnologie avanzate come l’intelligenza artificiale, il calcolo ad alte prestazioni e la cybersicurezza.

Si tratta di un’iniziativa importante per la città di Brindisi, dove è collocato l’hub, e per tutto il territorio soprattutto in termini di rilancio di politiche industriali innovative a sostegno delle PMI dell’area.

Maggiori dettagli nel comunicato del CETMA-DIHSME.

Smart NationAl via l’hub europeo per la transizione digitale delle imprese di Puglia e Basilicata
Vai all'articolo