Al via il bando per la rete di Poli europei di innovazione digitale

No comments

Ha inizio ufficialmente da oggi, fino al 24 settembre 2020, la procedura di preselezione nazionale per l’istituzione della rete europea di Poli europei di innovazione digitale.

L’iniziativa si muove nel contesto del Programma Europa Digitale che punta a sostenere la trasformazione digitale delle società e delle economie europee tramite la costruzione di una rete di Poli di innovazione digitale (noti come European Digital Innovation Hubs o EDIHs) che dovranno accompagnare la transizione digitale dell’industria, delle PMI e anche della PA tramite l’adozione delle tecnologie abilitanti fra cui l’intelligenza artificiale, il calcolo ad alte prestazioni e la cybersecurity.

Alla preselezione nazionale seguirà una gara ristretta gestita dalla Commissione europea, cui saranno invitati i candidati presentati dagli Stati membri, la cui posta consiste in un co-finanziamento per la copertura dei costi ammissibili anche fino al 100%.

Maggiori informazioni sul comunicato del sito del MISE.

Smart NationAl via il bando per la rete di Poli europei di innovazione digitale
Vai all'articolo

Pane e Internet, in Emilia-Romagna partono i corsi di alfabetizzazione digitale gratuiti

No comments

Regione Emilia-Romagna, tramite i punti Pane e Internet, ha lanciato due nuovi corsi di alfabetizzazione digitale online e gratuiti per aiutare la popolazione a navigare consapevolmente online e a imparare ad utilizzare meglio smartphone e computer.

L’esigenza di saper utilizzare gli strumenti digitali, da sempre molto radicata in una popolazione generalmente resistente alla tecnologia, è notevolmente aumentata in relazione alle conseguenze della pandemia: le competenze digitali, soprattutto quelle di base, sono sempre più indispensabili e per questo motivo il progetto di inclusione digitale della Regione Emilia-Romagna è considerato strategico.

I corsi erogati dai punti Pane e Internet sono di primo e secondo livello: il corso di alfabetizzazione di 1° livello introduce all’uso dello smartphone tramite una didattica che affronta l’uso della posta elettronica, la gestione dello spam e il riconoscimento delle truffe online con un occhio per la tutela della privacy.

Il corso di alfabetizzazione di 2° livello al pc è rivolto invece ad utenti più avanzati che vogliono potenziare l’uso del computer affrontando argomenti quali videochat, social network, motori di ricerca e programmi di videoscrittura.

Per partecipare è sufficiente compilare la scheda di iscrizione sul sito ufficiale del progetto Pane e Internet attendendo il ricontatto da parte della segreteria organizzativa.

Nella sezione apposita del sito di Pane e Internet è disponibile il calendario dei webinar per lo sviluppo delle competenze digitali.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa della Regione Emilia-Romagna.

Smart NationPane e Internet, in Emilia-Romagna partono i corsi di alfabetizzazione digitale gratuiti
Vai all'articolo

Macfrut Digital, la Regione Emilia-Romagna partecipa alla prima fiera digitale dell’ortofrutta

No comments

La Regione Emilia-Romagna partecipa a Macfrut Digital 2020, la prima fiera digitale dedicata all’ortofrutta che raccoglie oltre 400 espositori da tutto il mondo in 10 padiglioni virtuali.

Dal 8 al 10 settembre, in sostituzione della tradizionale esposizione alla Fiera di Rimini, è online un’innovativa versione digitale della manifestazione accessibile tramite smartphone, tablet e computer.

Regione Emilia-Romagna presenta il proprio spazio multimediale sulla base di sei diversi canali tematici incentrati sul contrasto alle emergenze fitosanitarie, sull’intera filiera ortofrutticola, sul vivaismo regionale, sulle produzioni biologiche e certificate, sull’innovazione nell’ortofrutta e sulle opportunità dai programmi operativi.

L’accesso a Macfrut Digital 2020 è gratuito tramite registrazione obbligatoria al sito e permette di visitare gli stand virtuali ma anche dialogare e prendere contatti per eventuali incontri di business.

Grazie alla presenza di appositi forum tecnici, dedicati alle principali tematiche del comparto con incontri in webinar, è possibile approfondire la materia.

Maggiori informazioni sul comunicato della Regione.

Smart NationMacfrut Digital, la Regione Emilia-Romagna partecipa alla prima fiera digitale dell’ortofrutta
Vai all'articolo

H-FARM inaugura il nuovo campus dedicato all’innovazione

No comments

Oggi è una gran giorno per H-FARM e per il Veneto che diventa l’epicentro dell’innovazione a livello europeo, almeno per quanto concerne la disponibilità di spazi dedicati.

A Roncade, in provincia di Treviso, è stato infatti inaugurato il nuovo Campus di H-FARM che, grazie al progetto di ampliamento, diventa il più grande e importante polo di innovazione a livello europeo: dedicato a imprenditori, professionisti ma anche a studenti (circa un migliaio), il nuovo polo è frutto di una scommessa che corona la recente approvazione del piano industriale 2020-2024.

Il progetto ha esteso le pertinenze del precedente vecchio polo portandolo ad occupare una superficie complessiva di oltre 51 ettari, con 10 nuove strutture dedicate alla formazione e all’incubazione di impresa per un totale di 30.000 metri quadri di nuova superficie coperta che però è a cubatura zero: questo è stato possibile grazie al recupero dei volumi precedentemente esistenti di edifici presenti nell’area e in stato di abbandono.

Smart NationH-FARM inaugura il nuovo campus dedicato all’innovazione
Vai all'articolo

Cuneo, la fibra ottica di Open Fiber connette le prime unità immobiliari

No comments

Circa 4500 case e uffici dei quartieri Gramsci e Cuneo Nuova dispongono dell’accesso alla nuova infrastruttura in fibra ottica di Open Fiber: il Capoluogo della Granda può così vantare la connessione fino a 1 Gigabit per secondo grazie all’ultimazione del cablaggio delle prime aree della città.

Complessivamente il progetto prevede che siano connesse 21mila unità immobiliari con un investimento diretto superiore ai 7 milioni di euro e venga quindi potenziato dalla banda ultra larga l’importante polo agroalimentare e industriale nazionale che ha in Cuneo il proprio epicentro.

La rete in fibra ottica di Open Fiber è in modalità FTTH (Fiber To The Home) e si sviluppa per circa 115 chilometri su tutto il territorio comunale.

Tale rete consente di abilitare servizi tipici delle smart city, potenziare la connettività domestica e business, incrementare le potenzialità dello smart working oltre ad agevolare studenti e docenti nella didattica a distanza senza interruzioni.

Le aziende che hanno avviato la commercializzazione dei servizi su fibra ultraveloce di Open Fiber in città sono: Fibra.City, Media Communications, Melita, Sky, Tiscali, Vodafone e WINDTRE.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationCuneo, la fibra ottica di Open Fiber connette le prime unità immobiliari
Vai all'articolo

Google Maps innova il sistema predittivo dei percorsi

No comments

A causa della pandemia dovuta al COVID-19 Google ha dovuto ripensare le previsioni di guida per gli utenti di Google Maps che si sono da sempre basate su dei calcoli predittivi dovuti a dati e analisi raccolte da una propria società controllata che si occupa di intelligenza artificiale.

La pandemia però ha di fatto invalidato la validità delle informazioni sino a qui raccolte in quanto il traffico globale è diminuito del 50 per cento con il conseguente impatto sui modelli predittivi sviluppati: per questo motivo Google ha innovato il proprio sistema dando priorità ai dati sul traffico delle ultime due/quattro settimane.

Questo sostanziale cambiamento ha permesso, in relazione alle previsioni relative all’orario di arrivo stimato nel calcolo dei percorsi, di poter ottenere un’accuratezza previsionale pari ad oltre il 97 per cento dei viaggi.

Si tratta di un’evoluzione nell’applicazione dell’intelligenza artificiale sfruttando un dataset minimale che si dimostra particolarmente efficace. Maggiori informazioni sul blog ufficiale dedicato a Google Maps.

Smart NationGoogle Maps innova il sistema predittivo dei percorsi
Vai all'articolo

SPID, Lepida spinge sulla sottoscrizione elettronica dei documenti

No comments

Lepida, la società ICT in-house dell’Emilia-Romagna, spinge sulla firma elettronica tramite SPID e attiva, prima di tutti gli altri identity provider, la propria soluzione.

In questo modo chiunque abbia un’identità digitale può effettuare la sottoscrizione elettronica dei documenti secondo l’ex art. 20 del CAD, il Codice dell’Amministrazione Digitale: è sufficiente autenticarsi con lo SPID e firmare i documenti garantendo l’assolvimento dei requisiti della forma scritta e dell’efficacia prevista dall’articolo 2702 del Codice Civile anche in più punti del documento stesso in un’unica sessione di autenticazione.

Utenti distinti possono inoltre sottoscrivere il medesimo documento in tempi e con sessioni di autenticazione SPID diverse.

La procedura è molto semplice: l’utente troverà un pulsante “firma con SPID” che predispone il documento con un proprio sigillo elettronico e lo sottopone al cittadino che può vidimarlo elettronicamente con un semplice clic.

Lepida sta compiendo gli ultimi adeguamenti per consentire alle PA di utilizzare il Gateway FedERa per integrare il servizio di firma digitale tramite SPID con minimo sforzo da parte degli Enti pubblici che vorranno addottarla.

Gli Enti interessati possono contattare Lepida (piattaformecittadini@lepida.it) per approfondimenti.

Smart NationSPID, Lepida spinge sulla sottoscrizione elettronica dei documenti
Vai all'articolo

SPID, superata quota dieci milioni

No comments

Le utenze SPID in Italia arrivano a quota dieci milioni: questa è la ragguardevole cifra di cittadini che hanno oggi a disposizione un’identità digitale che consente di accedere ai servizi della pubblica amministrazione.

Si tratta di una forte accelerazione rispetto all’andamento osservato nel corso del 2019, tenendo in considerazione che lo scorso mese di aprile erano le identità digitali attive erano 5,9 milioni di unità.

Il merito è sicuramente collegabile alla pandemia che ha imposto ai cittadini di utilizzare i servizi digitali della Pubblica Amministrazione italiana ma anche ai numerosi bonus messi in campo dal Governo che hanno richiesto, per essere ottenuti, l’accesso tramite SPID esattamente come era avvenuto, in precedenza, per i bonus 18app e Carta del Docente.

Reddito di Cittadinanza, Reddito di Emergenza e Bonus Vacanze sono le misure che più hanno contribuito nell’attivazione delle identità digitali da parte dei cittadini.

L’impiego di SPID è destinato ad essere utilizzato per ogni servizio erogato dalla PA: l’INPS ha già annunciato che dal 1 ottobre l’identità digitale sostituirà in toto il PIN precedentemente impiegato per l’accesso.

Smart NationSPID, superata quota dieci milioni
Vai all'articolo

Paga e via, il servizio di pagamento contactless tra Bari e l’aeroporto

No comments

I cittadini di Bari e tutti i viaggiatori che hanno la necessità di transitare dalla città all’aeroporto internazionale Karol Wojtyla possono sfruttare una nuova importante possibilità: Ferrotramviaria, la società che gestisce il trasporto ferroviario locale, ha lanciato il biglietto digitale contactless dedicato al trasporto ferroviario che collega la città con l’aeroporto locale.

Il nuovo speciale biglietto digitale, chiamato “Paga e via”, viene pagato dagli utenti in modalità completamente dematerializzata semplicemente avvicinando la propria carta di pagamento, anche virtualizzata su smartphone e dispositivi wearable, a uno dei tornelli o totem dedicati presenti nelle stazioni.

Non è quindi più necessario preoccuparsi di trovare il punto vendita per l’acquisto del titolo di viaggio scegliendone la tipologia e poi validarlo prima di salire sul treno.

Grazie a questa forma di innovazione si compie un significativo passo avanti verso una mobilità senza difficoltà o limiti che rende la massima libertà ai viaggiatori.

Smart NationPaga e via, il servizio di pagamento contactless tra Bari e l’aeroporto
Vai all'articolo

DigithON, al via la call per gli innovatori

No comments

DigithON, la maratona digitale italiana che quest’anno giunge alla quinta edizione, annuncia oggi l’apertura della chiamata dedicata agli innovatori: la call for ideas parte ufficialmente oggi e termina il 30 settembre per selezionare nuove idee digitali da far concorrere al fine di ottenere visibilità e risorse davanti ad una platea di investitori privati e istituzionali, italiani e internazionali.

La call anticipa come di consueto la manifestazione che è prevista per il 23 e 24 ottobre, per la prima volta interamente in live streaming a causa dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da COVID-19.

Lo scopo dell’iniziativa è quella di fornire un trampolino di lancio a tutti quei progetti in cerca di un’accelerazione grazie alla comunità finanziaria diventando così imprese vere e proprie.

Le idee innovative selezionate avranno quindi la possibilità di presentarsi tramite la piattaforma online di DigithON ai rappresentanti del comitato scientifico per conquistare i premi che saranno aggiudicati dai migliori progetti della competizione.

Per partecipare alla quinta edizione di DigithON è sufficiente registrarsi gratuitamente sul portale digithon.it.

Smart NationDigithON, al via la call per gli innovatori
Vai all'articolo