DigithON, torna la call per gli innovatori

No comments

Per tutto il mese di settembre è attiva la call for ideas di DigithON, la maratona digitale che animerà il territorio pugliese della provincia di Barletta-Andria-Trani (Bat).

Si tratta della fase preliminare che punta a trovare le nuove idee imprenditoriali in ambito digitale e tecnologico che potranno partecipare alla manifestazione DigithON che si terrà dal 21 al 24 ottobre con una sesta edizione totalmente online come quella svoltasi l’anno scorso.

In questa nuova edizione si prepara l’introduzione dei coding bootcamp, degli appuntamenti dedicati alla formazione e allo sviluppo della cultura digitale con specifico riferimento alla programmazione.

Tutti coloro che volessero candidarsi possono farlo gratuitamente tramite il portale della manifestazione che rappresenta il nodo di interscambio e contatto con investitori, incubatori e acceleratori.

Durante la call for ideas verranno selezionate 100 startup che potranno avere la possibilità di fruire della piattaforma di DigithON come un trampolino di lancio per strutturarsi e rendere concrete le idee più avveniristiche nella digital economy.

Smart NationDigithON, torna la call per gli innovatori
Vai all'articolo

Trentino Digitale e Polizia Postale insieme contro i crimini informatici

No comments

Trentino Digitale e la Polizia Postale e delle Comunicazioni di Trento hanno sottoscritto un accordo volto a garantire la sicurezza dei sistemi della pubblica amministrazione e degli enti trentini con una particolare attenzione per la protezione dei dati, la sicurezza delle reti e dei sistemi informativi.

La violazione delle banche dati infatti mette a rischio diversi aspetti della vita dei cittadini, primo fra tutti quello alla privacy, con il conseguente impatto sull’erogazione e sulla fruibilità dei servizi digitali a maggior ragione se questi coinvolgono milioni di dati di migliaia di cittadini.

L’accordo prevede una collaborazione continuativa da parte del compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Trento con l’unità di cybersecurity di Trentino Digitale in quanto l’attività di tutela della sicurezza dei dati e delle infrastrutture non è un’azione una tantum ma richiede un percorso continuativo che vada di pari passo rispetto all’erogazione dei servizi.

Il piano di collaborazione si basa sulla condivisione di dati e informazioni per prevenire e contrastare attacchi o danneggiamenti in pregiudizio delle infrastrutture informatiche della società pubbliche nonché sulla facilitazione della segnalazione di emergenze relative a vulnerabilità e loro gestione.

Inoltre le due realtà si uniranno nella progettazione di una formazione dedicata a dipendenti pubblici sui sistemi, sulle tecnologie informatiche utilizzate e sulle procedure di intervento di emergenza.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Trentino Digitale.

Smart NationTrentino Digitale e Polizia Postale insieme contro i crimini informatici
Vai all'articolo

Il Comune di Ferrara ricostruisce la propria storia urbanistica in digitale

No comments

Il Comune di Ferrara ha lanciato un progetto per la ricostruzione della storia della propria città tramite la digitalizzazione e riproduzione in grafica degli interventi architettonici operati nei secoli sul proprio territorio in modo da divulgare l’evoluzione topografica e toponomastica della città.

L’iniziativa prevede la digitalizzazione di 2.300 ore di schedature, 77mila pratiche, 23mila fogli di famiglia e 77 registri della popolazione in affiancamento a tutta la topografia e toponomastica storica comunale.

Questo patrimonio informativo sarà accessibile a tutti ai fini divulgativi e verrà reso tramite il Sistema di Informazione Territori (SIT) che permette di visualizzare in forma digitale posizioni, storia e caratteristiche dei luoghi a partire da un punto su una mappa cittadina fornendo profondità storica all’anagrafe comunale degli immobili.

Il progetto quindi non solo disporrà delle informazioni presenti ma anche della topografia passata con l’antica denominazione di vie, i percorsi dei canali e dei corsi d’acqua e di tutti gli oggetti appartenenti alla città non più esistenti.

Per l’iniziativa è stato predisposto una corposa documentazione che permette di delineare la futura anagrafe digitale delle case ferraresi alimentata dalla raccolta dei fabbricati della città e del territorio comunale di Ferrara.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Ferrara.

Smart NationIl Comune di Ferrara ricostruisce la propria storia urbanistica in digitale
Vai all'articolo

I servizi di soccorso altoatesini passano alla rete digitale

No comments

Novità per la rete di soccorso altoatesina: le comunicazioni i vigili del fuoco volontari in Alto Adige sono ufficialmente passate alla rete radio digitale.

Formalmente la più grande organizzazione di protezione civile dell’Alto Adige, quella dei Vigili del fuoco volontari dell’Alto Adige rappresenta un’eccellenza inquadrata in 306 corpi che sono stati tutti dotati di radio digitali e relativa formazione all’uso.

Si tratta della prima organizzazione della rete di soccorso altoatesina ad effettuare questo importante passaggio che snellisce ed efficienta le operazioni di comunicazione: seguiranno a breve anche i reparti di soccorso acquatico e di soccorso alpino.

L’Agenzia per la protezione civile ha assegnato ad ogni corpo una dotazione di due radio portatili e una stazione fissa per la sala di coordinamento: nel prossimo periodo è prevista la sostituzione delle radio dei veicoli dei vigili del fuoco con apparecchiature interamente digitali.

L’infrastruttura di rete utilizzata per le comunicazioni è la rete Tetra (TErrestrial Trunked Radio) che, in Alto Adige, si compone di 115 stazioni di base e assicura affidabilità e riservatezza grazie ad una speciale crittografia: l’uso di un’unica rete consente ad ogni utente di comunicare con tutte le forze operative di diverse organizzazioni di soccorso tramite una sola radio contrariamente a quanto avveniva fino ad ora.

Maggiori dettagli sulla rete Tetra qui.

Smart NationI servizi di soccorso altoatesini passano alla rete digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Mores aderisce al Polo Strategico Regionale ICT

No comments

Il Comune di Mores è il primo comune dell’area di Sassari e uno dei primi in Sardegna ad aderire al Polo Strategico Regionale ICT, la struttura che sovraintende all’erogazione di servizi ICT per tutta la pubblica amministrazione appartenente al territorio regionale.

Con questo passaggio tutte le informazioni, i dati e i servizi del territorio che necessitino di tecnologia passeranno automaticamente sotto il controllo della struttura centralizzata regionale che può così migliorare i processi e l’economia di scala dei servizi informativi.

I dati, gestiti da un’unica infrastruttura competente corrispondente al data center regionale che confluirà poi nel polo strategico nazionale, si trovano quindi a fruire di una maggiore tutela grazie alla razionalizzazione della rete informatica per poi beneficiare dell’implementazione di una serie di servizi fra cui quelli di videosorveglianza del territorio ma anche di pagamenti evoluti.

Il primo passo di questa adesione si concretizza nell’avvio dei lavori di allaccio della fibra ottica, già presente sul territorio comunale.

Il progetto è interamente finanziato da Regione Sardegna.

Smart NationIl Comune di Mores aderisce al Polo Strategico Regionale ICT
Vai all'articolo

Apple pronta a consentire agli sviluppatori di proporre transazioni al di fuori dell’App Store

No comments

Con un comunicato ufficiale Apple prende posizione sul tema delle transazioni e della percentuale che storicamente viene richiesta agli sviluppatori che vogliono monetizzare le proprie app all’interno dell’ecosistema targato Apple.

La decisione, realisticamente influenzata dalla class action avviata alcuni mesi fa da alcuni sviluppatori dell’App Store fra cui il celeberrimo Fortnite, verte sull’accordo raggiunto per permettere alle aziende di applicare prezzi e offerte per giochi e app senza passare dall’App Store ma comunicandoli direttamente all’utente finale.

Tale accordo, che pur dovrà essere formalmente ratificato da una corte statunitense, rappresenta una rivoluzione nel modo in cui i creatori di contenuti possono fare business online tramite l’ecosistema di Apple: in pratica ogni software house potrà applicare uno sconto speciale qualora l’utente decida di pagare il dovuto, per app e giochi, su una piattaforma di pagamento esterna all’App Store con conseguente risparmio per l’utente ma anche e soprattutto per il produttore che potrà evitare di riconoscere ad Apple la commissione normalmente dovuta pari ad una cifra che oscilla fra il 15 e il 30% di quanto si dovrebbe pagare.

Il download delle app avverrà comunque all’interno dell’App Store come anche le procedure di acquisto in-app.

Maggiori informazioni nel comunicato ufficiale di Apple.

smartnationApple pronta a consentire agli sviluppatori di proporre transazioni al di fuori dell’App Store
Vai all'articolo

A Ferrara la realtà virtuale immersiva è in sperimentazione come strumento riabilitativo

No comments

Presso il Centro di riabilitazione S. Giorgio dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Ferrara e il Center for Translational Neurophysiology of Speech and Communication dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Ferrara è in corso la sperimentazione di un nuovo programma riabilitativo basato sull’utilizzo della realtà virtuale immersiva.

Per recuperare il gesto motorio dell’arto superiore nei soggetti colpiti da ictus cerebrovascolare è infatti partito un progetto di ricerca che sfrutta la realtà virtuale per proporre esercizi di riabilitazione variegati in ambienti ricostruiti per migliorare la percezione dei pazienti alleviando la noia dei movimenti ripetitivi.

Grazie all’uso di comuni visori per realtà virtuale il paziente viene calato in un ambiente in cui può muoversi e interagire attivamente con un migliorato coinvolgimento e un pieno trasferimento delle proprie capacità motorie acquisite nel contesto riabilitativo alle operazioni quotidiane svolte durante la vita ordinaria.

Il sistema inoltre permette la remotizzazione dei processi riabilitativi direttamente al domicilio del paziente consentendo al medico il controllo da remoto e la produzione di una serie di informazioni utili a valutare i progressi effettuati.

Tramite la misurazione in tempo reale della cinematica dei movimenti si possono valutare in modo quantitativo le variazioni in positivo durante il percorso di riabilitazione e quindi il risparmio nei tempi di recupero delle funzionalità dell’arto leso.

Si può avere una migliore panoramica del progetto direttamente da questo video esplicativo.

smartnationA Ferrara la realtà virtuale immersiva è in sperimentazione come strumento riabilitativo
Vai all'articolo

I Comuni del Trentino sempre più connessi grazie alla fibra ottica e alla tecnologia FWA

No comments

Con Ala, Carzano, Comano Terme, Fiavè, Mori e Porte di Rendena sono arrivati a quota 11 i Comuni del Trentino appartenenti alle aree bianche, quelle così chiamate perché a fallimento di mercato, che sono stati connessi nelle ultime settimane alla rete in fibra ottica FTTH di Open Fiber.

Attualmente sono 57 i Comuni del Trentino complessivamente cablati tramite infrastruttura a banda ultra larga per una copertura totale di 46mila utenti che possono rivolgersi agli operatori convenzionati con Open Fiber per rivendere il servizio.

Si tratta di un notevole risultato per il territorio anche in considerazione della diffusione della connettività FWA (Fixed Wireless Access) basata sulla tecnologia radio per collegare le utenze che, per collocazione in zone decentrate e poco servibili, risultano impossibilitate ad essere collegate tramite fibra ottica.

Fa i Comuni collegati in FWA vi sono Roncegno Terme, Borgo Valsugana, Brentonico, Ronchi Valsugana e Torcegno ma i progetto in corso riguardano 37 Comuni di cui 33 sono già stati conclusi anche grazie al supporto di Trentino Digitale, la società pubblica focalizzata sulla trasformazione digitale del territorio trentino.

Smart NationI Comuni del Trentino sempre più connessi grazie alla fibra ottica e alla tecnologia FWA
Vai all'articolo

Gamescom, al via la tredicesima edizione

No comments

Si è ufficialmente alzato il sipario dell’edizione 2021 del Gamescom, la tredicesima edizione della fiera videoludica più importante d’Europa dedicata ai consumatori che dal 25 al 27 agosto coinvolgerà tutti gli appassionati.

Come per la precedente edizione anche quella di quest’anno sarà totalmente online per la situazione pandemica anziché nella sede della Fiera di Colonia e si apre con la Gamescom Opening Night Live.

Il Gamescom è una fiera che conferma i trend e le rivelazioni lanciati all’E3 di Los Angeles: tra i publisher che hanno confermato la loro presenza figurano i maggiori brand fra cui Activision, Bandai Namco, Electronic Arts, Bethesda Softworks, Xbox, Sega Europe, Ubisoft e Konami.

Tutti gli appassionati possono consultare il programma della fiera direttamente nel calendario del sito ufficiale.

Smart NationGamescom, al via la tredicesima edizione
Vai all'articolo

Autostrade per l’Italia punta sulla trasformazione digitale

No comments

Autostrade per l’Italia ha ufficialmente intrapreso un percorso di trasformazione digitale che riguarda tutti i settori del gruppo: a seguito di una dettagliata analisi dei processi e dei sistemi informativi dell’azienda, il gruppo ha avviato la graduale implementazione di una serie di soluzioni tecnologiche per migliorare la sicurezza dei viaggiatori e del personale impiegato sulla rete viaria autostradale nonché per l’aumento della qualità del servizio reso.

L’impegno riguarda diverse attività fra cui l’installazione di colonnine elettriche lungo le tratte autostradale ma anche lo sviluppo di app dedicate a politiche di cashback in favore degli utenti e relazionate alla qualità di esperienza di viaggio: in sostanza laddove la qualità del servizio fosse inferiore alle aspettative, come per esempio un tempo di percorrenza eccessivo della tratta autostradale a causa di eventuali incidenti o problematiche varie, è previsto un ristoro di parte dei pedaggi.

Tutto ciò è possibile grazie ad un monitoraggio e modelli evoluti di calcolo basati sulla tecnologia.

Smart NationAutostrade per l’Italia punta sulla trasformazione digitale
Vai all'articolo